La "rivoluzione evangelica" è un supporto del motore a Israele




Entrando nel 2016, c'è una buona notizia per Israele. E 'vero che il paese sta affrontando un'ondata di terrore in casa, nella critica di crescita in Europa, e cerca di espandere il boicottaggio e la delegittimazione di Israele nei campus americani. Ma allo stesso tempo, vi è una crescente supporto per il sionismo in paesi non allineati in America Latina, Africa e Asia. In paesi come la Cina, El Salvador, Brasile, Ghana, Nigeria e molti altri paesi in una rivoluzione è in atto, non molti israeliani sono consapevoli di questo ". Rivoluzione evangelica" A

Il mondo, secondo le stime, oltre mezzo milione di cristiani evangelici. In passato, questa corrente è stata collegata principalmente negli Stati Uniti, ma negli ultimi due decenni, il numero di evangelici nel sud del mondo è aumentato drammaticamente.



Ad esempio, la ricerca da parte dell'Istituto Pew stima che un quinto dei cristiani evangelici di tutto il mondo vive in Asia - 150 milioni di persone. Questo è un fatto che ignora l'opinione pubblica israeliana. Per gli israeliani, l'evangelizzazione è una storia americana, ma la realtà è completamente diversa. Uno per uno, i residenti di Asia, tra cui milioni di persone in questi paesi islamici ostili come la Malesia e l'Indonesia, ad adottare la fede cristiana evangelica. Gli asiatici non sono solo abbracciando il cristianesimo evangelico: il 14 per cento di persone in Africa - più di 180 milioni di persone - e quasi 100 milioni di persone in America Latina sono cristiani evangelici. Questa rivoluzione si estende in tutto l'emisfero sud.

Dove cade a Israele in questa storia? Ebbene, Israele è integrato nella storia in una grande strada. Già il più grande sostegno popolare per Israele è in Africa. Un sondaggio internazionale condotto dalla BBC ha dimostrato che i paesi con il più completo Israele sono gli Stati Uniti, Ghana, Kenya e Nigeria - e il denominatore comune è che un'alta percentuale di evangelici. In America Latina, il più grande sostegno a Israele è stato in Brasile, che ha la più alta percentuale di evangelici in Sud America.

150 milioni di evangelici in Asia. Foto: Hadas Porush, Flash90

Questa rivoluzione è in atto in luoghi non connessi nella mente del pubblico con le credenze religiose. Ad esempio, la Cina. Come ateo e nazione laica, l'attività cristiana si svolge sottoterra. Così è difficile stimare con precisione il numero dei cristiani nel paese, ma il governo cinese ha riconosciuto il numero è già oltre 100 milioni. E questi sono i cristiani che ammiro e rispetto molto a Israele.

Questa rivoluzione evangelica comincia a trovare una voce politica. Nelle recenti elezioni presidenziali in Argentina, pro-Israele candidato Mauricio Macri sostituisce Cristina Kirchner, che aveva preso un forte accordi filo-palestinesi realizzati con l'Iran e segreti. Questo cambiamento è stato reso possibile in gran parte grazie al voto evangelico. Due anni fa, in elezioni in Brasile, per la prima volta ha frequentato candidato evangelico, Marina Silva, e messo bene. Inoltre vale la pena menzionare le recenti ivoriani decisione di astenersi dal sostenere risoluzioni dell'ONU che condannano Israele.

L'Ambasciata Cristiana Internazionale di Gerusalemme, la più grande organizzazione sionista cristiano nel mondo, ha un ruolo nella promozione sostegno a Israele in molti di questi paesi dove la comunità evangelica sta crescendo così rapidamente. Negli ultimi anni, i rami ICEJ tutto il mondo hanno partecipato a una campagna globale per costruire il sostegno per Israele. Questi sforzi molto frutto per Israele nei prossimi anni.

Dr. Jürgen Bühler, CEO di International Christian Embassy Jerusalem

Per ricevere gli aggiornamenti di nuovi articoli in inglese, unire Midas su Facebook o Twitter o iscriviti alla nostra mailing list.



Lascia un commento