Stenosi della colonna lombare: una causa comune di mal di schiena e gambe - US GP




Dal momento che la maggior parte dei pazienti che sviluppano una stenosi lombare sono di mezza età o più anziani, è importante conoscere i propri rischi relativi chirurgici. laminectomia decompressiva anche se lombare può essere una procedura di larghezza, la maggior parte dei pazienti, compresi gli anziani, sono medicalmente in grado di tollerare la procedura. In generale, questi pazienti sono gravemente disabili dai loro sintomi e generalmente disposti ad accettare un piccolo grado di rischio per ottenere sollievo. La terapia anticoagulante o cardiaca grave o malattie respiratorie possono essere controindicazioni per la chirurgia.

I rischi e le complicanze della chirurgia di decompressione

I rischi di laminectomia dipendono dal numero di livelli per decomprimere, problemi medici concomitanti, anatomia difficile a causa di cicatrici da precedenti operazioni o un canale marcatamente stenotico che potrebbe richiedere vasta rimozione di osso e la dissezione, nonché i rischi generali imposti anestesia generale. Possibili complicazioni di norme laminectomia decompressiva comprendono infezioni, formazione di ematomi, lacrime durale con la conseguente perdita di liquido cerebrospinale e il rischio di meningite, danni alla radice del nervo e il potenziale per la creazione di instabilità vertebrale ferita post-operatoria. perdita di sangue chirurgica è generalmente ben tollerato, ma trasfusione può essere necessario. La mortalità operatoria complessivo associato con laminectomia decompressiva è di circa 1 percent.10



Lombare laminectomia decompressiva la regola comporta un'incisione sulla linea mediana al di sopra dei livelli coinvolti, la dissezione dei processi spinosi e l'eliminazione o una decapitazione elementi posteriori canale lombare (processi spinosi, lamine e steli), e la rimozione di legamento giallo addensato.

In genere, la decompressione laminectomia multilivello eseguita dalla stenosi del canale si verifica comunemente su più livelli. Raramente è l'escissione delle unità disco intervertebrale richiesti. La rimozione delle porzioni mediali delle faccette articolari sono spesso eseguiti, soprattutto se vi è la prova della formazione di osteofiti. Questa manovra ha il potenziale di creare instabilità nei livelli sottoposti a intervento chirurgico, se la resezione ossea si estende lateralmente così, soprattutto se si esegue facetectomies bilaterali.

Un'alternativa technique7 salvare le faccette articolari da una parte e crea un emilaminectomia unilaterale inferiore, mentre foglio decompressiva controlaterale, la rimozione della legamento giallo e l'esecuzione fusione ossea anche unilaterale. Un altro tipo di procedura di decompressione descritta con buoni risultati postoperatori è laminotomia multilivello, dove o fenestrations sono generate rimuovendo il limite superiore del backsheet e la parte inferiore del foglio superiore nei livelli coinvolti. I fautori di questo approccio ritengono che il risparmio legamento interspinoso e la conservazione dei processi spinosi minimizza il rischio di instabilità postoperatoria.

Recentemente, ha pagato sempre più attenzione al laterale stenosi cavità come causa di mal di schiena e la sindrome di claudicatio. Il recesso laterale è lo spazio all'interno del canale vertebrale adiacente alla zona di uscita delle radici nervose.

Alcuni autori ritengono che, in alcuni casi, facetectomies mediale, foraminotomies e decompressione del recesso laterale sono sufficienti per alleviare i sintomi di neurogeni claudication.11 Altre procedure, come ad esempio laminoplasty espansiva, comprensivi di rimozione e reinserimento all'ingrosso libera posteriori archi vertebrali non sono stati ben studiati. In genere, queste varie procedure hanno avuto risultati misti, anche se alcuni pazienti indubbiamente beneficiano meno complesse procedure decompressive secondo la morfologia e la posizione anatomica che influenzano la radice del nervo. Indipendentemente dal metodo che si sceglie, se la decompressione non è adeguata, il sollievo dei sintomi può essere incompleta o il problema può ritornare dopo un breve periodo di miglioramento clinico.

I risultati del trattamento chirurgico

La maggior parte dei pazienti traggono beneficio da un ampio canale di decompressione lombare. Alcuni rapporti mettono la percentuale di pazienti che beneficiano di un intervento chirurgico per il 95 per cento, con oltre il 90 per cento dei pazienti di tornare alle loro precedenti livelli di attività, a prescindere dalla age.12 Tuttavia, i recenti reports2,12 respingere queste figure come ottimista, sostenendo invece per un miglioramento neurologico a lungo termine in circa il 65 per cento dei pazienti. Y 'del tutto evidente, tuttavia, che nella maggior parte dei pazienti con chiara evidenza clinica e radiografica di stenosi, chirurgia decompressiva fornisce un significativo sollievo.

In una recente analisi, si è constatato che le condizioni di comorbilità e fattori psicologici svolgono un ruolo importante nella percezione individuale dei risultati paziente dopo sia laminectomia o laminectomia. I pazienti con comorbidità significative segnalato meno dolore e recupero funzionale meno del previsto come conseguenza decompression.13 Nei pazienti con malattia cronica, sintomi gravi, la decompressione degli elementi neurali, non può portare a una risoluzione immediata del dolore né l'età sono dati il ​​deficit motorio preoperatoria può essere risolto immediatamente. Tuttavia, come risultato di cavallo di decompressione coda, l'inesorabile progressione della disfunzione neurologica può essere rallentato o fermato.

trattamento non chirurgico per stenosi lombare

Il trattamento conservativo per la stenosi lombare, lombare come rinforzi, il riposo a letto, terapia fisica e la gestione del dolore, ha poche dimostrato benefici a lungo termine. A meno che le condizioni mediche debilitanti vietano l'intervento chirurgico in anestesia generale, il trattamento medico o chirurgico di stenosi lombare non è una soluzione pratica se i sintomi sono disabilitati. trattamento non chirurgico di questa condizione può inizialmente essere tentata in pazienti con sintomi lievi e di breve durata.

Morbidly pazienti obesi con sintomi claudicatio neurogena può migliorare dopo l'istituzione di un programma di perdita di peso. Torna esercizi di rafforzamento e rigorosi regimi di terapia fisica e terapia sintomatica con analgesici non steroidei può anche beneficiare alcuni pazienti inizialmente, ma, a differenza di pazienti con ernie dei dischi intervertebrali (che spesso rispondono favorevolmente al trattamento non chirurgico) pazienti con stenosi lombare mostrano spesso alcun miglioramento nel lungo-termine di follow-up. I sintomi tornare rapidamente con la ripresa delle attività. Dal momento che molte di queste persone sono molto limitate dal dolore, la chirurgia precoce è il modo migliore per tornare alla piena attività e la vita indipendente.



Lascia un commento