Il respiro della vita: la pratica della meditazione, la respirazione




Capitolo 1 del respiro della vita

Perché meditare
La meditazione ha a che fare con la libertà. Solo una piccola parte della popolazione mondiale è formalmente imprigionato, ma l'intera razza umana è imprigionato nel corpo e la terra stessa. tuttavia, non è esente dalla fatalità della malattia, l'età e la morte, potevano essere liberi in questo momento. La condizione umana è soggetta a molte limitazioni. Chi controlla veramente la sua vita pienamente raggiunto tutti i suoi obiettivi, e non conosce battute d'arresto di qualsiasi tipo? Nessuno.



Il nostro vero sé, lo spirito è sempre perfetto e gratuito. Ma abbiamo dimenticato. Quindi, ci identifichiamo con la nostra attuale esperienza della schiavitù e quindi soffriamo in innumerevoli modi. La nostra situazione è come dormire e sognare di essere stato torturato e picchiato. In realtà, non è stata toccata affatto; Tuttavia, egli sta vivendo molto reale dolore e la paura. Non c'è bisogno di placare, sopraffare, o la fuga dai loro rapitori. Egli deve solo svegliarsi. La meditazione è il percorso di auto-risveglio, il percorso di liberazione dalla sofferenza e limitazione.

La meditazione è il modo di ricordi e di restauro. Una persona che soffre di amnesia, non ha cessato di essere ciò che realmente è, ma deve ritrovare la sua memoria. Il blocco di memoria che si soffre è la condizione dei vari livelli che effettivamente funziona, soprattutto la mente. E 'anche "una questione di dislocazione della nostra consapevolezza del suo centro naturale.

La meditazione è il processo di rifocalizzazione nostra attenzione sul principio della pura coscienza, che è il nostro essere essenziale. Abbiamo perso la consapevolezza del nostro vero sé attraverso la conoscenza degli oggetti esterni, e si sono abituati, anche dedito alla coscienza oggettiva. Invece di disperdere la nostra coscienza dagli oggetti che ci attirano verso l'esterno, lontano dal centro del nostro essere, siamo in grado di prendere un oggetto che avrà l'effetto opposto, lo presenta alla mente, e invertire la nostra coscienza. Questo oggetto è il respiro, che è il luogo di incontro di corpo, mente e spirito.

La respirazione e il corpo sono collegati tra loro, come dimostrato dal fatto che la respirazione è calma quando il corpo è calma, e agitata o sibilo quando il corpo è agitato o lavorato. espirazione Heavy fare quando ci si sente esausto ed eccitato fatto inalazione quando si sente euforico o impostare lo stesso fatto.

La respirazione e le emozioni sono collegati tra loro, come dimostra il fatto che l'aria è calma quando le emozioni sono calmi, e agitato e affannoso quando le emozioni sono mosse o fuori controllo. La nostra progettazione rapida respirazione quando siamo sorpresi, scioccati, o paura, e costretti espiratorio fatto quando arrabbiato o turbato provare questo.

Il respiro e la mente sono interconnessi, come dimostra il fatto che l'aria è calma quando la mente è calma e ruvida, irregolare, e lavoravano quando la mente è agitata o disturbato in qualche modo. La nostra respirazione coinvolgimento durante l'intenso tentativo concentrazione mostra anche questo.

Respirazione, che esiste in tutti i livelli di manifestazione, è il legame tra materia ed energia da un lato e la coscienza e mente dall'altro. Quando si è seduti con gli occhi chiusi e lasciate che la vostra mente è assorbita in osservazione e sperimentare movimenti respiratori easefully per entrare nella coscienza della coscienza eterno testimone si pone.

Si inizia con la comprensione del normale respirazione fisica, ma che la conoscenza, quando cresciuto correttamente, porta ad una maggiore consapevolezza che ci permette di percepire il movimento sottile dietro la respirazione. In definitiva, ci mettiamo in contatto con la respirazione bocca, il nostro sé spirituale.

In molte tradizioni spirituali la stessa parola è usata sia per il respiro e lo spirito, sottolineando il principio esoterico che essenzialmente sono gli stessi, anche se naturalmente pensiamo dello spirito come la causa di respirazione (ing). La parola usata sia per il respiro e lo spirito è: Nel giudaismo: Ruach. Nel cristianesimo orientale (e antica religione greca): Pneuma. Nel cristianesimo occidentale (e l'antica religione romana): Spiritus (che proviene dal respiro, "respiro"). In Induismo e il Buddismo: Alma (dalla radice che significa "respiro"), e Prana. La respirazione meditazione è la meditazione sullo spirito, la coscienza stessa.

Torna alla Fonte

Siamo senza origine, perché siamo eterno, senza inizio né fine. Tuttavia, non sono senza una fonte, come hanno le loro radici in essere chiamato Brahman Dharmakaya (Original Natura), Tao, o Dio. I nomi significano poco, ma la realtà è tutto, noi compresi.

In origine non manifestare noi come importante come la nostra fonte. Ma come la Fuente ha ampliato la sua manifestazione, come noi. Indifferenziato nostro essere, lo stato di perfetta unità, manifesta un unico punto. Questo non si preoccupa o disturba l'unità originale, ma ha sottolineato che. Poi, impercettibilmente e sottilmente recentemente anche si sono verificati, che il punto di sforzo ha cominciato a muoversi internamente, producendo una dualità magnetica così sottile era davvero più di un'idea di uno stato in sé. Questo è stato il primo respiro. Poi le due metà o poli di dualità hanno cominciato ad alternarsi dominio, e una bicicletta e ha iniziato a girare. Questo ciclo si espande verso l'esterno, che si manifesta come rendere i veicoli più corpo obiettivo fino a raggiungere l'estremità di uno stato di completo relatività. Come il po 'di grinta' in un'ostrica, il respiro era diventato il prodotto originale o quello che noi chiamiamo "noi". Lo stesso era accaduto a nostra fonte a livello cosmico. Così, attraverso le permutazioni di respiro cosmico abbiamo trovato un ambiente praticamente infinita per il nostro evento. Questo è il processo noto come samsara.

Ciò ha avuto uno scopo pratico. La respirazione è la forza evolutiva che ci attira nella sua esistenza e vederlo a, anche attraverso la respirazione, ci evolviamo al punto in cui siamo pronti a tornare al nostro stato originale. Per tornare alla molteplicità della relatività e tornare alla nostra unità originaria dobbiamo concentrare la nostra attenzione su questo slancio fondamentale per la dualità che si manifesta con maggiore obiettività come il processo della nostra inspirazione ed espirazione modo fisico. Questi due movimenti sono in realtà uno apparentemente inseparabili l'uno dall'altro e sono in grado di trasportare loro e nostra fonte. Attraverso la nostra attenzione focalizzata sul processo di inspirazione ed espirazione, ci immergiamo nelle più sottili livelli del ciclo di alternanza, andando sempre più in alto fino a quando finalmente raggiungere il punto di origine. Poi superare questo doppio movimento, recuperiamo la nostra unità perduta. In pratica continua della trascendenza sede in tale unità e liberato per sempre da ogni forma di schiavitù, avendo raggiunto il Nirvana: nessun legame permanente. Questo è il motivo buddista tailandese contemporaneo Maestro Ajaan Fuang Jotiko ha detto: "Il respiro può essere presa fino a Nirvana," e Sri Anandamayi Ma forse il più celebre figura spirituale dell'India nella seconda metà del secolo XX secolo ha detto: "Nulla può essere raggiunto senza la coltivazione di respirazione." Questo viene fatto attraverso il processo noto semplicemente come respirazione meditazione, respirazione è sia all'ingresso che all'uscita.

La pratica della meditazione del respiro

1) siedono in posizione verticale, confortevole e rilassante, mani sulle ginocchia o le cosce, palme in su o palmi verso il basso o di riposo, uno sopra l'altro, in grembo.

2) Ruotare gli occhi leggermente verso il basso e delicatamente vicino. Questo rimuove distrazioni visive e riduce l'attività delle onde cerebrali di circa settantacinque per cento, che aiuta a calmare la mente.

3) La bocca deve essere chiusa in modo che tutto avviene la respirazione attraverso il naso. Questo aiuta anche a calmare la mente. Sebbene la bocca è chiusa, i muscoli della mascella devono essere rilassate modo che i denti superiori e inferiori non sono stretti o si toccano, ma separati.

4) Inspirate ed espirate lentamente e profondamente tre o quattro volte, sentendo l'inspirazione ed espirazione respiro dentro e fuori attraverso le narici.

5) Ora respirare naturalmente e easefully mantenere la consapevolezza sulla punta del naso, sentendo il respiro che dentro e fuori delle narici. (Alcune persone diventeranno più consapevoli di mezzo pollice o meno sulla punta del naso, l'altro alla fine del naso, e altri ancora sono più consapevoli delle narici. Qualunque accade, ovviamente, la migliore per voi. Così, quando questo libro dice "punta del naso" vale anche per queste tre aree.) non seguono il respiro dentro e fuori del tuo corpo, ma basta essere consapevoli della respirazione sensazione di movimento in punta del naso.

6) Mantenere la consapevolezza sulla punta del naso, respirare naturalmente e con calma, guardando easefully la sensazione del respiro in movimento c'è in tutte le inspirazioni ed espirazioni. Questo vi permette di inserire facilmente la coscienza testimone che è la vostra vera natura.

7) Fare questo per il resto della meditazione, lasciando che la sua coscienza appoggiato delicatamente sulla punta del naso per respirare e sentire le sensazioni di respiro in movimento lì. Dopo un po ', "si può sentire come se il respiro fluisce dentro e fuori la punta del naso al posto delle narici effettivi, o non può sentire il naso a tutti, ma solo il respiro punto in movimento di fronte a lei faccia dove il naso è. Questo è perfettamente accettabile, ma il centro di attenzione dovrebbe essere proprio in quel momento, non è un posto all'esterno o all'interno del corpo.

8) Qual è il respiro sarà simile. Se la respirazione è naturalmente molto, così sia. Se è breve, lo fa. Se le inspirazioni ed espirazioni sono di diversa lunghezza, che è buono. Lasciate che il respiro è naturale e non forzato, e semplicemente osservare e sperimentare esso.

Con il tempo la respirazione diventerà più sottile e raffinato, e rallentare. A volte, la respirazione può diventare così leggero che sembra quasi come se non sta respirando a tutti. In questi tempi in cui ti accorgi che il inspirazione ed espirazione sono più come una forza magnetica o fluiscono dentro e fuori, invece dei movimenti respiratori correnti. Ciò si verifica quando la forza vitale sottile (prana) che produce il soffio passa avanti e indietro nella polarità da positivo a negativo. Anche "normale per la consapevolezza del respiro per spostarsi avanti e indietro più obiettivo più snella e di nuovo a più obiettivo.

A volte il respiro sottile è tranquilla, ma a volte verso l'interno "sentire" i suoni della comprensione inspirare ed espirare. Queste non sono suoni fisici, ma i suoni mentali molto sottili. Essi possono essere come i suoni prodotti per inalazione forzata e l'espirazione o forte, ma liscia, o possono essere molto diverse. Sono quello che sono, basta essere consapevoli di loro in silenzio, mentre rimanendo concentrati sulla punta del naso e la respirazione.

La respirazione è una sorta di barometro delle energie sottili del corpo e della mente. A volte è molto morbido, leggero e sopportabile, e si sente a volte pesante, anche ristretto o ostruito, appiccicoso, irregolare, irregolare, e di solito si sentono a disagio e in qualche modo "scorretto". In questo caso, non tentare di interferire con essa o "fare meglio". Invece, semplicemente rilassarsi ed essere consapevoli di calma e di lasciare così com'è. Se è così, il problema è i livelli di energia sottile che la respirazione si riflette nella corresse e la respirazione diventa più facile e più divertente.

9) Ci meditazione respiro solo ci concentriamo la nostra attenzione sulla punta del naso / naso di respirazione, e non in qualsiasi altra parte del corpo, come ad esempio il "terzo occhio". Tuttavia, durante la meditazione può venire a conoscenza di una o più aree del corpo in tempi diversi. Questo va bene quando si tratta e va spontaneamente, ma mantenere focalizzata sulla punta del naso e la respirazione.

10) I pensieri, impressioni, ricordi, sentimenti interiori, e simili possono verificarsi anche durante la meditazione. Sicuramente essere a conoscenza di tutte queste cose in un lontano e oggettiva. Lasciate andare e venire a suo piacimento, ma mantenere la loro attenzione concentrata sulla punta del naso e la respirazione si muove lì. E 'indifferente ai fenomeni interni o esterni. Respirare la meditazione produce la pace, la coscienza e la gioia nella vostra mente così come il rilassamento energia della radiazione nei corpi fisici e sottili. Sicuramente una nota di tutte queste cose in un indipendente e obiettiva, che fanno parte del trattamento degli effetti della meditazione, e sono perfettamente bene, ma mantenere la loro attenzione focalizzata sul respiro. Anche se qualcosa si sente bene o molto bene quando si verifica, non dovrebbe essere forzato o appendere. La somma e la sostanza di esso è questo: non l'esperienza che stiamo cercando, ma l'effetto.

11) Se vi trovate sempre inquieto, distratto, confuso, ansioso o teso in qualsiasi grado, appena inspirate ed espirate lentamente e profondamente un paio di volte, sentendo il respiro e il respiro respiro dentro e fuori attraverso il naso, la stessa sensazione, purché si stanno rilasciando ed espirare tutte le tensioni. Poi prendere la meditazione come prima. Il rilassamento è la chiave per il successo della pratica della meditazione.

12) Si noti che la meditazione respirazione è essenzialmente quello di essere consapevoli della loro respiro rilassato e easeful come dentro e fuori la modalità di naso. Questo è tutto!

Alla fine del tempo di meditazione, rimangono in silenzio consapevoli del respiro che entra ed esce dalla punta del naso, che si muove sulle sue attività. In questo modo è possibile mantenere stato di calma e chiara della meditazione.

posti di blocco la meditazione

Di tanto in tanto nella meditazione è bene controllare tre cose: 1) Sono consapevole del mio naso? 2) Sono continuamente sperimentando movimento di energia o il flusso d'aria o la punta del naso? 3) Sono consapevole del movimento della respirazione durante la durata di ogni inspirazione ed espirazione? Questi sono gli elementi essenziali di meditazione sul respiro.

Semplice e facile

Può essere semplice e facile? Sì, è possibile, e lo è. Supponiamo che alcune persone che hanno sempre vissuto in tende entrato in una casa e ha trovato una porta chiusa. Senza sapere nulla di porte, serrature e chiavi, poiché l'apertura? Potevano scagliarle contro di lui, lo ha battuto con i pugni o oggetti pesanti come i club o anche un qualche tipo di ariete. Se qualcuno si avvicinò con una piccola chiave che potrebbe facilmente spezzare in due e ha detto loro che stava per aprire la porta, avrebbero riso di lui. Ma sarebbe sufficiente introdurre la chiave, girare, e andare. Sarebbe stato così semplice e facile. La meditazione respirazione è così semplice e facile, perché va direttamente alla radice della nostra schiavitù è una (e semplice) cosa: la perdita di coscienza.

Non solo, questo esercizio di respirazione è così naturale e spontanea che ci insegna su se stesso, la pratica attuale, il suo significato, scopo e l'effetto. La più pratica, più la nostra intuizione spirituale viene alla ribalta e diventare il nostro istruttore. Come Vyasa, l'autore della Bhagavad Gita, ha detto nel suo commento Yoga Sutra: .. "Yoga è quello di essere conosciuto come lo yoga Yoga è lo yoga da solo chi non si rende conto [trascurata] nel suo yoga per un lungo periodo tempo, accoglie yoga. "

Ora esaminiamo le varie componenti della nostra respirazione pratica di meditazione, in modo da poter comprendere appieno.

La postura della meditazione

Per respirare la meditazione si trova in una posizione comoda, in posizione verticale. Questo per due motivi: in modo da non riposo, e per facilitare il movimento verso l'alto della forza vitale sottile chiamata prana, il cui respiro è una manifestazione.

E 'importante che la nostra postura di meditazione è comodo e facile da mantenere. Mentre seduto in posizione verticale, assicurarsi che siano sempre rilassato. Yoga Sutra 02:46 dice: "postura [asana] deve essere stabile e confortevole." Yoga Vashistha (6: 1: 128) dice semplicemente "Lui deve sedersi su un sedile morbido in una posizione comoda favorevole per bilanciare", commenta l'India grande filosofo-yogi Shankara "che una posizione in cui, una volta .. stabilito praticata con la mente e le membra diventano costanti, e indolore "Qui il relax è la chiave per lo Yoga Sutra 02:47 dice:" postura è dominato da rilassamento ".

Se ci si può sedere in una posizione a gambe incrociate, senza gambe per andare a dormire e si deve spostare di frequente, che è molto buono. Ci sono diverse posture a gambe incrociate raccomandato per la meditazione. Li troverete descritti in Hatha Yoga libri. Consiglio soprattutto asana yoga Swami Sivananda di Divine Life Society, come è scritto dal punto di vista dello sviluppo spirituale e dà anche molti suggerimenti per aiutare coloro che stanno prendendo la meditazione nel corso della vita e il cui corpo ha bisogno di formazione specifica o di compensazione.

Alcuni meditatori preferiscono sedersi sul pavimento con un cuscino e / o satinata. Anche se questo va bene se le gambe vanno a dormire e non essere distratti. Ma la meditazione è fatto in una sedia altrettanto buono. E 'meglio stare a casa su una sedia e nota di incoraggiamento solo sedersi con le gambe incrociate e, soprattutto, essere consapevoli delle loro povere gambe che protestavano.

Se si utilizza una sedia, che deve essere confortevole, altezza moderata, che permette di sedersi in posizione verticale con facilità, mentre rilassato, i piedi per terra. Non vi è alcuna obiezione alla schiena tocca la parte posteriore della sedia, o, a condizione che la colonna vertebrale sia dritta. Se si può facilmente stare in piedi senza sostegno e preferiscono farlo, va bene anche, ma essere sicuri di sempre rilassato.

In caso di difficoltà indietro, la compensazione per loro, e non importa se ci si può sedere in posizione eretta. Noi lavoriamo con quello che abbiamo, l'idea è quella di sedersi comodamente ea proprio agio.

Tenere la testa in modo che il mento è parallelo al suolo o, come Shankara va ", il mento deve essere tenuto fuori di una distanza dalla testa al petto." Fare un pugno, tenerlo contro il suo collo, e lasciare che il mento sulla riccia con il pollice e l'indice -insieme. Non è necessario essere dolorosamente accurate in questo. L'idea è quella di mantenere la testa in un angolo che non rientra in avanti quando rilassante. In caso contrario, si può essere interessati da ciò che meditatori chiamano "peso", la parte superiore del corpo in avanti in declino continuo durante la meditazione.

Non importa come la posizione o avvicinare le mani, solo nella misura in cui sentirsi a proprio agio e si può dimenticare di loro. Non c'è bisogno di preoccuparsi di mudra perché sono irrilevanti per la pratica del respiro meditazione.

La meditazione non è una esercitazione militare, in modo da non c'è bisogno di essere duri con noi stessi, non per spostare in meditazione. Spostare e allungare di tanto in tanto, se lo trovate utile.

reclinabile meditazione

Se vi sdraiate per la meditazione è probabile che andare a dormire. Tuttavia, per le persone con problemi di schiena o qualche altra situazione interferire con il sedile in posizione eretta, o che hanno problemi seduto in posizione verticale per un lungo periodo di tempo, è possibile meditazione in posizione orizzontale ad angolo quarantacinque gradi. Ci può essere una tendenza a dormire, ma facciamo quello che possiamo, come possiamo.

L'utilizzo di un cuneo di schiuma con circa quaranta cinque angolo di cuscini in gradi, o abbastanza a mentire in quel punto di vista, o su un letto che sale a un angolo: Sdraiatevi sulla schiena con le braccia lungo i fianchi, o attraverso il vostro stomaco, se questo è più comodo. Poi partecipare al processo di meditazione come si farebbe se seduto in posizione verticale.

Quando si è malati o per qualche motivo non può stare in piedi si può meditare in questo modo.

posizioni alternate in meditazione

Coloro che non sono ancora abituati a seduta per un lungo periodo di tempo, o per chi vuole pesare un tempo particolarmente lungo, si possono cambiare le loro posizioni di meditazione. Dopo la seduta fino a quando è comodo, si può fare un po 'di "meditazione reclinabili e poi sedersi un po' di tempo in base alla loro inclinazione.

rilassars

Durante la meditazione, pensieri e impressioni che distraggono deriva principalmente da tensioni fisiche o mentali. Per rilassarsi ed essere molto attenti alla punta del respiro naso è la prevenzione e la cura. E 'nella natura delle cose della mente di muoversi su e giù o in e out durante la pratica della meditazione, a volte silenziosa e talvolta problematico. Non importa affatto. Rimanere rilassato, in pace, e consapevole della punta del naso di respirazione. Troverete che questo è il rimedio per tutti i problemi di meditazione.

Come già detto, quando si verificano irrequietezza o distrazione, prendere uno o più respiri profondi attraverso il naso, espirare, rilassarsi e continuare a meditare.

gli occhi chiusi e la bocca

Chiudendo gli occhi elimina distrazioni visive ed eliminare più di settantacinque per cento della normale attività delle onde cerebrali, sia rilassante e non preoccuparsi di assorbimento in meditazione. La respirazione bocca induce la mente a tenere la bocca chiusa e respirare attraverso il naso ha solo un effetto calmante sul corpo e la mente.

consapevolezza del respiro

Non c'è bisogno di controllare il respiro, solo per esperienza, perché se ci concentriamo la nostra attenzione su di esso e farlo muovere, perché, passiamo per perfezionare lo spirito-coscienza. consapevolezza semplice respiro veramente respirazione libera e la nostra coscienza, da blocchi e le condizioni che sono state prodotte dal nostro essere in armonia con l'ordine cosmico il cui scopo principale è l'evoluzione attraverso lo sviluppo della coscienza statica.

La respirazione è la prima manifestazione di dualità, e la radice è l'unità di coscienza pura. Il respiro si lega sia energia e coscienza. Quando si guarda la natura, vediamo che la respirazione non è una "cosa", ma un processo che ha il potere di disegnare il punto centrale di nascita, l'Essere la cui natura è la coscienza che cambia tutti i livelli del nostro essere . Attenzione alla respirazione produce la coscienza di coscienza, consapevolezza spirituale.

Ci sono due respiri, respirazione esterna e respirazione interna sottile che produce. Con al centro della nostra coscienza in respirazione esterna permettiamo consapevoli della respirazione interna. Sintonizzatevi con loro sintonizzarsi con lo spirito di coloro che prendono la loro origine. Osservare le uscite respiro la coscienza dello spirito-anima che capisce la volontà spirituale. Così lo spirito prende il controllo della nostra vita e dirige.

Noi manteniamo la nostra consapevolezza sia di inspirazione ed espirazione respiri perché sono eventi / riflessioni dei due poli che si trovano in ogni oggetto esistente. Le correnti sottili provenienti da questi due poli sono diventate tutte le forme di energia all'interno del corpo fisico e sottile. Queste correnti si muovono verso l'esterno e si manifestano come inspirazione ed espirazione. All'interno del corpo dei due respiri sono le forze positive e negative, Yin e Yang, che interessano entrambi parte del meditatore. In ultima analisi, sono uno, e ogni respiro che ci spinge verso l'unità.

In tutti gli esseri del prana-respirazione è corrotta e confusa, l'unione della coscienza piuttosto che rilasciarlo. Si alzò dal palco, stonato, stonata o fuori allineamento con il modello originale, movimento naturale. Con l'osservazione respirazione profonda, il meditatore e riorganizza ripolarizza che facilmente portano di nuovo alla loro forma e funzione originale. In questo modo è posizionato esattamente nell'evoluzione del movimento ascendente corrente e accelera il suo movimento all'interno di esso.

attenzione efficace

La meditazione di respirazione ha chiamato Anapanasati da Buddha. Anapana mezzi inspirare ed espirare. Sati significa attenzione intenzionale, non è solo semplice coscienza intenzionale. All'inizio della nostra pratica siamo semplicemente consapevoli del respiro, ma dopo qualche tempo troveremo che il respiro ci rende consapevoli della coscienza stessa. Poi anapanasati significa che la conoscenza prodotta da-o-inerente la respirazione.

E 'possibile pregare, cantare o recitare il mantra senza realmente prestare alcuna attenzione a loro, pensare ad altre cose, ma non è possibile praticare la consapevolezza del respiro sulla punta del naso, senza essere molto consapevole. La consapevolezza del respiro assicura che la mente dello yogi è ancora solo un punto. Come dice la Gita: "La luce di una lampada non tremola in un luogo senza vento: questa è la similitudine che descrive uno yogi di mente un solo punto" (Bhagavad Gita 6.19).

Anche se si tende a pensare di attenzione come un semplice stato d'animo, l'opposto di disattenzione, è davvero una grande forza psichica. fisica quantistica ha scoperto che quando un essere umano pone l'accento su nulla, l'oggetto viene immediatamente interessata in una certa misura, in modo che uno scienziato può influenzare inavvertitamente risultato di un esperimento, tuttavia, condizioni esterne essi possono essere controllati. I pensieri sono cose veramente, ma l'obiettivo è la forza fondamentale del pensiero.

Come in silenzio ci concentriamo la nostra attenzione sulla respirazione, e spesso la luce come la brezza delle ali di una farfalla diventa più raffinato, dolce e easeful ,. Sentimenti di sottile consapevolezza del respiro è venuta a se stesso, quindi, l'esperienza più sopportabile e gioiosa. Per vivere a pieno il respiro è il Sé. Quando la respirazione scompare, la coscienza resta.

Dal momento che è naturale che la respirazione diventa sempre più raffinata, come ha osservato, a tentoni non è necessario perché questo avvenga deliberatamente. La sua attenzione affina automaticamente. Come si diventa più consapevoli dei modi o sottili movimenti di respiri interne, automaticamente i movimenti di respirazione a tutti i livelli diventano più lenti. Questa è la più alta forma di pranayama.

Più attenzione che diamo la respirazione diventa più sottile fino a quando non si rivela come un atto della mente, che è la sostanza mentale (Chitta) stesso. Il suo fiato, come una cipolla, ha molti strati. Nell'esperienza praticarespiro meditazione questi strati, dagli strati più oggettivi e di progresso sempre più sottili, fino a quando, come con una cipolla dentro, senza più strati livello fisico, ma solo essere puro (coscienza). La respirazione diventa sempre più raffinata, come si osserva, e diventa quindi la nostra coscienza refinadained.

Quando la respirazione sembra giusto, o di disagio o insoddisfacente, in qualche modo, è il semplice potere di attenzione (sati) che farà la cosa giusta al momento. Questo è importante da notare, perché in questi tempi di malcontento con la respirazione, in realtà, ci troviamo di fronte blocchi o la partecipazione a vari livelli del nostro essere. Se cerchiamo di correggerli o bandire possiamo renderli peggio. Ma la consapevolezza di osservazione / respirazione calma e disinteressato, ignorando la sua momentanea qualità, raddrizzare tutto fuori rimuovendo i blocchi o problemi. Questo è in particolare il luogo in mente. Quindi, continuare a guardare approccio rilassato si occupa di tutto.

Lo stesso vale quando sperimentiamo gli interni, sottili suoni di respirazione. L'energia vitale, chiamato prana, che si manifestano come la respirazione si manifesta anche sotto forma di corpi fisici e sottili. Ecco perché le Upanishad dichiarano che tutto è prana-respirazione. Come il prana di questi organismi si muove o vibra al loro interno, così come molte correnti muoversi in un fiume o il mare, che producono suoni sottili di diverse frequenze. Pertanto, quando si è consapevoli di respirazione profonda può essere ascoltato molte forme diverse di suono sottile come tali flussi pranici stanno rafforzando, migliorato o corretto in loro effettiva attenzione (sati).

Sri Ramana Maharshi ha detto interiorizzato l'attenzione posta sulla mente farebbe per risolvere il Sé, pura coscienza da cui è sorto. Abbiamo sperimentato questo noi stessi nella respirazione meditazione, quando la respirazione si rivela non solo come un atto della mente, ma la stessa mente, che a sua volta porta alla pura coscienza del nostro essere spirituale, il Sé.

L'attenzione è rivolta l'approccio terapeutico della nostra coscienza, mostrando, ripristino e perfezionare. Così l'attenzione è letteralmente pura e semplice, che rende il lavoro di meditazione sul respiro.

La punta del naso

In indù, buddisti, taoisti e tradizioni meditatori sono detto di fissare la loro attenzione sulla punta del naso. Questo ha il valore pratico ovvio per darci un punto fisso di riferimento per le nostre menti non deriva in giro durante la meditazione. Ma c'è molto di più, come i fedeli scoprire meditatore. La punta del naso è il ppuntare migliore per focalizzare l'attenzione e il posto migliore per la percezione sottile.

punta consapevolezza del naso garantire che non si perdono in molti fili o flussi di prana-respirazione sottile, ma basta essere consapevoli del flusso di inspirazione ed espirazione del respiro (prana / apana), che sono il cuore dello spirito -respiración.

Nella sua esistenza siamo costantemente tirato tra due poli, sia sperimentali che filosoficamente: forma e assenza di forma, la dualità e l'unità, viene eseguita senza corpo, legati e rilasciati, conscio e inconscio, materia e spirito, infinito e finito. Purtroppo, si tende a pensare di scegliere e di essere identificato con gli altri, quando dobbiamo superare. Nella meditazione, respirazione sguardo attenzione sulla punta del naso, quanto non è né nel corpo o fuori del corpo, allora il punto focale da cui si può scorrere tra intatto e oltre i poli che ci collegano .

Buddha non ha mai omesso punta del naso della coscienza nelle sue istruzioni di meditazione, manuali e di meditazione buddista maestri buddisti anche classici e contemporanei di cui al capitolo tradizione buddista di questo libro. Buddha ha insegnato che l'inizio della meditazione respiro, si deve porre attenzione parimukha, che significa sia "davanti al viso" e "sopra la bocca", in altre parole: la punta del naso.

Si dovrebbe comprendere che "punta del naso" significa più di cartilagine e la pelle del naso, ma il punto in sottili livelli della nostra esistenza che rispondono a punta fisica del naso. E 'qui che lo stesso respiro ha vissuto.

Dal momento che questa forma di meditazione che si chiamano meditazione sul respiro, non dobbiamo dimenticare che la nostra coscienza deve essere sempre rilassato in / respiro. Per fare questo si osserva la punta del naso respiro, perché questo è il posto migliore per noi di essere pienamente consapevole del respiro. L'attenzione al respiro si muove attraverso / a punta del naso è come un disegno di una catena collegata tra le punte del dito indice e il pollice. Solo riteniamo e consapevoli della catena e il suo movimento nel punto in cui si incontrano le dita. Allo stesso modo, siamo consapevoli della movimenti respiratori a / naso.

la meditazione buddista su scrittori respiro usa la similitudine del guardiano di una città: il traffico dentro e fuori in un flusso costante, ma la sua attenzione è rivolta solo alla porta. Vede tutti vanno e vengono, ma se ne va dopo nessuno. (Pensate a come se qualcuno ha messo il dito su un nastro in movimento:. Si sente il movimento, tuttavia, la sua coscienza rimarrà sul polpastrello) Allo stesso modo, continuiamo la nostra attenzione sulla punta del naso la porta, in cerca di ispirazione per arrivarci ed espirare là fuori.

E 'naturale per la loro consapevolezza della punta del naso e respirare a volte diventare sfocata o fuori fuoco, o di attenzione per ottenere offuscata o drifty. Quando questo accade, basta prendere alcuni respiri profondi attenti attraverso il naso, essendo ben consapevole del respiro spostare la punta del naso, e ridefinire la propria coscienza. non esitate a raggiungere e anche toccare la punta del naso e fare in modo che la vostra coscienza è centrata lì.

Come la respirazione diventa raffinata, così fa la nostra coscienza. A volte, dopo un po 'in meditazione perdiamo coscienza del nostro punto di naso fisico e diventare consapevoli di come un punto davanti al nostro viso, "punto focale" della quale punta del naso è soltanto altro manifestazione oggettiva. Questo è perfettamente bene, a patto che continuiamo a questo punto e di essere consapevoli del respiro-movimento c'è, anche se le forme sottili possono essere più come una forza magnetica o portata al posto di un movimento di respiro (aria) o anche un tipo di commutazione polarità della respirazione.

Come si può essere consapevoli del respiro e non ha alcuna conoscenza della punta del naso, ma non così tanto punta del naso e non essere a conoscenza della respirazione è la consapevolezza della punta del naso è la chiave per la pratica efficace anapanasati. Inoltre, se ci si rende conto d'un fiato, ci fermiamo è solo a conoscenza del respiro fisico. Ma se manteniamo la consapevolezza della punta del naso di essere a conoscenza del respiro interno, ottenendo più sottile che è il respiro della vita stessa.

Così, quando si sono guadagnati una certa padronanza della respirazione meditazione è che un semplice concentrando l'attenzione sulla punta del naso farà tutto il resto è in buone condizioni. Come chiudere gli occhi elimina un sacco di attività delle onde cerebrali, in modo che l'attenzione fondere la punta del naso di fuori del meccanismo della mente, e riducono notevolmente la quantità di pensieri casuali. Allo stesso tempo, però, i più alti poteri di intuizione coinvolti e rendono il meditante può profonda conoscenza intuitiva (vipassana).

Poiché la punta del naso?

La maggior parte parola e del linguaggio hanno origine nel subconscio. Così spesso dicono cose che solo subliminale a conoscenza. Ad esempio, anche se alcune persone credono (e possono anche meno vedi), il fenomeno noto come aura campo delle energie sottili, colore che circonda il corpo è comune a quasi tutte le espressioni utilizzati in relazione alla aura . Quando qualcuno è intelligente diciamo che sono "brillante" e quando sono poco intelligente che affermano di essere "noiosa". Quando diciamo che sono vile "gialla". Diciamo che le persone sono "verdi d'invidia" che le persone gelose hanno "occhi verdi". Se ci sentiamo giù diciamo che siamo "blu", e quando ci sentiamo molto bene dire che siamo "in rosa". arrabbiato quando diciamo "vedere rosso". e non è raro sentire di "passione viola". Tutte queste cose sono la prova di conoscenza subconscio di aura.

È lo stesso con il naso. Si parla con persone che hanno un "naso per le notizie," curioso chiamato "Nosy", e cercando di trovare cose come parlare "Snoop". Coloro che sono molto concentrati sul loro lavoro si dice che hanno il loro "naso alla mola." Tutti questi termini sono collegati con la portata naso attenzione e la percezione. Ci dovrebbe essere la validità di queste applicazioni, dal momento che in entrambe le tradizioni indù e meditatori buddisti sono detto di fissare la loro attenzione sulla punta del naso. Questo ha il valore pratico ovvio per darci un punto fisso di riferimento per le nostre menti non deriva in giro durante la meditazione. Ma c'è molto di più, come i fedeli scoprire meditatore. La punta del naso è il posto migliore per focalizzare l'attenzione e il posto migliore per la percezione pura.

Perché questo? Perché il corpo è letteralmente il karma congelato. Cioè, il corpo fisico è la manifestazione oggettiva delle forze karmiche (energia) che abbiamo creato nelle vite precedenti, le forze che hanno portato alla incarnazione all'interno delle loro obbligazioni. In un certo senso, il corpo è un insieme di ignoranza, un sacco di delusioni. E 'la nostra rete privata in cui siamo impotenti catturato. Per entrare all'interno di questa casa di illusione durante la meditazione è quello di correre il rischio di essere coinvolti nelle energie sottili del karma e diventando ancora più sotto la loro schiavitù, ancora più ingannato da loro false modi. Sì, alcuni tipi di meditazione possono renderci più ignorante e schiavo! Ecco perché il Buddha raccomanda giusto fattore di meditazione rilascio.

Ci sono diversi power-point e l'energia-serbatoi in tutto il corpo che sono vortici di forza karmica, meccanismi energetici che mantengono l'intero sistema di schiavitù karmico. Questi centri sono potenti semi karmici di depositi, e in grado di produrre la funzione di eccitazione di questi semi, che è ancora più appezzamenti invenzioni. Inoltre, questi centri sono produttori di diversi "stati di coscienza" sono in realtà niente di più che allucinazioni psichiche, germi virulenti e virus che causano molte malattie del samsara. Toccare questi risultati vasche idromassaggio nel nostro essere disegnato in loro, si voltò nella sua confusione e annegato nella sua illusione mortale. sonno "Life" della morte che noi erroneamente chiamata

Per questo motivo, il processo di meditazione dovrebbe essere praticamente fuori dal corpo, la punta del naso non è realmente nel corpo, e dove il respiro (rilascio interna) fluisce. Ci deve essere almeno "toccare" il corpo attraverso la punta del naso della coscienza, perché se dovessimo rivolgere la nostra attenzione ad un punto nello spazio al di là del corpo, dissipare la nostra coscienza e portare a "esperienza fuori dal corpo "o illusori disorientamento mentale, semplice conclusione in un sonno profondo.

Quando la coscienza viene aspirata nel corpo, il principio di Yang predomina. Quando la coscienza viene rimosso dal corpo, il principio di Yin predomina. Ma quando la coscienza si concentra sui movimenti punta del naso per respirare lì, i due entrano in equilibrio e trascendere momento perfetto nel passaggio dalla dualità all'unità.

Pertanto, la punta del naso è la porta di coscienza rilasciata e le porte di respirazione. Dopo un po ' "prestando attenzione solo sulla punta del naso si muoverà coscienza superiore.

Chiusura-apertura

Come chiudere gli occhi elimina un sacco di attività delle onde cerebrali, in modo che l'attenzione si fondono la punta del naso della "macchina" della mente, e di ridurre notevolmente la quantità di pensieri casuali. Allo stesso tempo, però, i più alti poteri di intuizione diventano "compromesso" e rendono il meditante capace di vera intuizione vipassana-intuitivo.

La sensazione di respirazione

Si sente il movimento / sulla punta del respiro naso. Che tipo di sensazione è che? In effetti, può essere uno o più dei diversi sensazioni: 1) una sensazione di respirazione muove in un movimento orizzontale; 2) il senso del respiro si sposta in senso verticale; 3) un senso di incoraggiamento circuitazione all'interno della punta del naso; 4) un senso di punta raccolta respiro del naso e produrre una sensazione di leggera pressione. Nessuno di loro è migliore di un altro, perché tutti sono impressioni semplici o interpretazioni del sistema nervoso, e completamente diversi sentimenti che ho fatto una lista può verificarsi. Essi possono anche cambiare nel corso di meditazione, anche all'interno di un unico respiro. Ma qualunque cosa sia, le sensazioni di respirazione dovrebbero verificarsi con-tutto-e ogni inspirazione ed espirazione, perché questo è ciò che intendeva il Buddha quando ha parlato di vivere il "corpo" della respirazione.

Il sottile polmone interno ha diversi sentimenti nascono anche da restare consapevoli del respiro sulla punta del naso. Talvolta respirazione sembra vibrare dolcemente lì, la stimolazione della consapevolezza della punta del naso e produrre una leggera sensazione di espansione e contrazione, che sale e scende, pienezza, pressione, una sorta di forza magnetica (primo di una la direzione o il palo e poi in una "direzione o del palo diverso), o il movimento di energia lì, come se respirare di nuovo o di accumulare lì. a volte si può sentire che si sta spingendo e tirando il flusso magnetico si muove dentro e fuori.

A volte si può essere consapevoli del respiro come presenza o la punta del naso, e non un movimento del tutto solo. Il nostro modo di sentire il respiro, non ha molta importanza: si tratta di una semplice sensazione / consapevolezza di punta respirazione del naso è importante.

Quando la respirazione diventa più sottile

La pratica della meditazione respiro affina la respirazione e il trasferimento di coscienza esterna del respiro interiore, la mente dal esterna alla mente interiore, allora non respira e non-mente: la coscienza pura, che è lo spirito.

Questo processo è molto simile alla storia indiana di un uomo imprigionato alla sommità di una torre. Per salvare lui, sua moglie, venne di notte con un coleottero, un filo di seta, filo di cotone, corda e un po 'di miele'. il filo di seta di una delle zampe posteriori legate coleottero, mettere una goccia di miele sulle sue corna, e lo mise sul lato della torre, puntando direttamente verso la finestra dove suo marito stava aspettando. Se lo si desidera, il miele, il coleottero strisciò in avanti, sempre avanti, fino alla finestra e il prigioniero, il filo è stato sciolto ed è rimasto in esso. La moglie allora il cavo collegato alla seta, e suo marito si fermò. Finalmente la fine della fune era attaccata e lo tirò su, protetto, e scese verso la libertà. In questa parabola, le cose sono andate da sottile a grave, ma il respiro Anapanasati la sua avanzata dal lordo al sottile, e la libertà.

Anche se è una buona cosa per la respirazione diventa sempre più raffinata, come si osserva che (forse sarebbe più esatto dire che la coscienza diventa raffinata, anche la respirazione diventa più leggera di carattere), senza ma non è necessario a brancolare deliberatamente rendere questo accada, perché l'attenzione si è in grado di raffinarlo. L'attenzione è la chiave.

A volte la consapevolezza del nostro respiro è perduto perché è diventato sottile e non sono, spesso inconsciamente, cercando di forzare di nuovo il modo più oggettivo e facile di percepirlo era all'inizio della nostra meditazione. Ora abbiamo a "alleggerire" consapevolmente, nel senso più letterale, rilassarsi e "respirare" la nostra coscienza e la respirazione. Le altre volte che possono sembrare di essere di pensare o che desiderano o concettualizzare la realtà più respirazione respirazione. Anche questo è giusto. Come già detto, la respirazione può diventare più leggero e sottile come il movimento d'aria prodotto dalle ali di una farfalla. Questo è un punto molto importante da considerare, perché è facile supporre che i movimenti respiratori e sensazioni hanno smesso quando in realtà hanno progredito a una fase più sottile non siamo abituati a.

Un'altra esperienza che si può avere in sottili livelli di consapevolezza del respiro è un flusso continuo di respiro è sottile o fuori, mentre allo stesso tempo, inspirare ed espirare normalmente continua ad svolgerà come di consueto. A volte questo flusso è in primo piano della sua coscienza, e inspirazione ed espirazione diventa lo sfondo. Oppure ci inspirare ed espirare come si svolgono "dentro" il flusso continuo. Linea questo movimento continuo è esterna, nella forma di espirazione perpetua, ma può anche assumere la forma di una inalazione continua. E anche si può venire a conoscenza di entrambi contemporaneamente. Quello che succede spontaneamente è giusto. Inoltre, è possibile che si verifichi la respirazione come un accessorio in cui sono in corso i movimenti di inspirazione ed espirazione. Tutti questi sono corretti quando si verificano. Si arriva a sperimentare che la respirazione è molto più di quanto si pensasse.

Quando la respirazione è "perso"

Quando è "perso" la coscienza del respiro in quanto diventa così sottile, si può fare una delle due cose: 1) Prendere una o più respiri profondi attraverso il naso (bocca chiusa) per ripristinare la consapevolezza la respirazione, e poi continuare osservato come al solito. 2) Diventa molto consapevoli della punta del naso (toccarlo, se necessario), e semplicemente osservare ciò che è o non sta accadendo là. Di solito, dopo qualche istante, questo vi permetterà di sentire il movimento sottile del respiro, ma se non è possibile sedersi ed essere consapevoli della punta del naso, l'apparente assenza di respirazione. Al momento della consapevolezza del respiro sottile, si salirà e si può ancora vedere, come al solito. Questo perché la punta del naso è un sensore ideale movimenti respiratori sottili.

Quando nulla sembra accadere, non usare la forza. Basta tenere la punta del naso alla coscienza: guardare, guardare, guardare. Con il tempo il sottilissimo ci sarà percepito respiro. Non è necessario forza, solo osservare.

La qualità del respiro

Quando ci rendiamo conto respirazione comincia a diventare raffinata e sopportabile, anche allegro, e introdotto in un livello molto più sottile della coscienza. Come il respiro diventa sempre più raffinata e sottile durante la meditazione andiamo attraverso molte fasi che sperimentiamo, la maggior parte di essi fondamentalmente indescrivibile, perché sono così individuale e diverso, e si svolgono oltre i livelli che il linguaggio può andare. Alcune fasi producono sentimenti interni, alcuni evocano impressioni diverse, mentali e sensoriali, e in alcune fasi della respirazione è visto come fare molto sottile, whisperlike suoni, a volte un tipo di suono abbagliante o sibilante-shooshing. Questi attributi di respirazione riflette il nostro stato sono in una sorta di specchio interno.

Qualità o la trama di respirazione non devono essere manipolati per cambiare a seconda della qualità o la condizione delle sottili livelli del nostro essere. Sentimenti di superficialità, l'inibizione, o disagio nel respiro (ing) sono segni di condizioni interne del corpo e della mente, e non li resistere o cercare di cambiarli. Piuttosto essere pienamente consapevoli di loro, come il loro approccio alla loro corretta nel tempo. Pertanto, non importa quanto sensazioni sgradevoli o dispari che si presentano come osserviamo il respiro (soprattutto all'inizio del nostro tempo di meditazione), solo cercare di essere ciò che sono. Questa osservazione avrà lo scopo di per sé corretta, poi tutti i nodi e la respirazione diventerà lenitiva e sopportabile. Basta non "giocare" siamo in grado di raddrizzarla. Questo è controintuitivo, ma la realtà è quasi sempre.

E non devono essere allegati alla denominazione, forma, o pensieri nella meditazione, quindi ci deve essere anche alcun tentativo di produrre o eliminare un particolare modo di sentire il respiro. Non dovrebbe essere una attrazione o avversione a, tuttavia, è attualmente solo l'accettazione e l'esperienza di qualità.

A volte nella respirazione meditazione consapevolezza del respiro e la punta del naso può essere molto forte, quasi pesanti, come se la loro coscienza viene disegnato in un vortice di energia magnetica. Altre volte può essere estremamente leggero e sottile, con la vostra attenzione appoggiata delicatamente sul / in loro come una sorta di bagliore o leggera brezza. Inoltre qualsiasi grado questi estremi nel mezzo sono naturali e destra.

Sperimentare tutto respiro

Non diventare Spacey ed essere consapevoli della respirazione o solo leggermente da un vago o astratto. Intenzione di respirazione. Né si deve prendere in considerazione solo l'inizio e la fine delle inspirazioni ed espirazioni. Al contrario, l'esperienza di ogni respiro, tutto il flusso di sentire la punta del respiro naso. (In realtà, è solo possibile sperimentare tutto l'incoraggiamento mantenere la nostra coscienza sulla punta del naso.)

Stiamo vivendo la respirazione non è il modo di respirare. Se seguiamo il respiro all'interno del corpo e di nuovo, lasciando la punta del naso, la nostra coscienza sarà diluito e anche perso. In modo da mantenere punta del naso.

Il respiro unificato

Noi non cerchiamo di essere a conoscenza di qualsiasi momento tra inspirazione ed espirazione o tra inspirazione ed espirazione. Al contrario: per mantenere la nostra consapevolezza della punta del naso respiro di merci, rilassato e inteso che la respirazione diventa liscia, unita e continua. Questo è noto nella Bhagavad Gita (4.29), che parla di coloro che "hanno l'uscita nel prossimo respiro, e l'entrata in espirazione." scritture buddiste nella respirazione meditazione parlano di "entrare" o "circuiti" respirazione spontanea sono unificati, respiri dentro e fuori regolarmente e continuamente senza causare alcuna interruzione o pausa tra inspirazione ed espirazione, e viceversa . Anche questo dovrebbe avvenire spontaneamente, e non può essere forzato da noi provare.

I due fattori respiro meditazione

Per praticare la meditazione respirazione successo abbiamo bisogno di due cose: 1) consapevolezza della punta nasale, 2) la consapevolezza di tutto il movimento o il flusso dell'energia respiro lì. Dobbiamo ricordare a noi stessi di questo fatto. Sono gli ingredienti essenziali della meditazione di respirazione, e limitiamo la nostra attenzione a loro. Se nella meditazione ci sentiamo al sicuro se le cose vanno bene, non ci resta che verificare se queste due cose e il nostro obiettivo è di loro sono fatti. Se è così, va bene. In caso contrario, si tratta di una semplice questione di tornare a loro e fare tutto bene. Poi i due alla fine producono un terzo fattore: la coscienza pura.

Evitare di ingranagg

Nella meditazione stare lontano da ingranaggi della mente. E 'la natura della mente a ballare intorno produrre pensieri, impressioni, ricordi, ecc, per attirarlo alla macchina mentale che girerà intorno e confondere e indurre in errore che ti piace in questa vita e nascite precedenti senza numero. Stare lontano.

Pertanto si ignora tutte le distrazioni che possono sorgere durante la meditazione. E poi hanno più distrazioni. Così si continua a respirare e dimenticare tutto il resto.

Non lasciare che la mente attirerà la presunta intuizione, ispirazione, o conoscenza di alcun tipo. Secondo Shankara pratica della meditazione "ha una visione corretta solo al vostro obiettivo, e la gloria di conoscenza e potere non sono il loro obiettivo."

Non lasciare mai la meditazione, nota o scrivere qualcosa. Se l'ispirazione, intuizione o idea è davvero il sé superiore o Dio tornerà a voi al di fuori della meditazione.

Inoltre, durante la meditazione non comprometta la mente-ingranaggi con le parole-mantra, preghiera, affermazioni, e simili, per la stessa macchina che genera pensato che la ripetizione dei mantra e preghiere genera tutti gli altri pensieri. Di conseguenza, la ripetizione mantiene la vettura e partecipare in condizioni di lavoro e ci rende consapevoli invece del nostro vero Sé. È per questo che la parola meditazione dovrebbe essere usato con parsimonia. Lo stesso principio si applica a qualsiasi tipo di display.

Non ci importa tutti i giocattoli per giocare trucchi mentali o yoga per ego desiderato risultati prodotti. Anche i pensieri e le impressioni sono santi profano sia per arrestare il processo di meditazione. Anche i pensieri più puri sono contaminazioni nel contesto di respiro meditazione. Il silenzio è solo di destra.

E 'come un nascosto in una casa o qualcuno entra in una foresta per osservare la fauna selvatica ladro. Quando la casa è silenziosa ladro esce e fa il suo lavoro. Se l'osservatore siede immobile foresta, alla fine gli abitanti della giungla emergeranno ed essere visti. Allo stesso modo, coloro che diventeranno anche rivela la mente e dando il suo contenuto nascosto. Una partita va avanti, ma non ci interessa, o se siamo saggi-do tocchiamo. E alla fine la mente della mente-spirito emerge e si rivela.

Uno dei grandi valori della consapevolezza del respiro è la sua capacità di aiutarci a vivere senza pensieri estranei dentro e fuori della meditazione.

Esperienze e pensieri in meditazione: essere indifferente

Mentre la respirazione consapevole esperienza, un sacco di cose, alcuni dei quali piuttosto spettacolare, mozzafiato, e anche divertente, stupido, noioso e scomodo, verificarsi come effetto collaterale, come indicato in vari sutra del Buddha. Essi non hanno alcun desiderio di produrre o riprodurre o prevenire qualsiasi stato o esperienza di qualsiasi tipo, in qualsiasi grado. Il nostro unico interesse è quello di essere la nostra osservazione della punta del naso di respirazione. Molto rivelatore e il rilascio avviene in entrambe la mente conscia e subconscia e talvolta anche il corpo fisico come il risultato di osservare il respiro, e dovrebbe sempre essere un processo osservato passivamente, senza intervenire in alcun modo. Analogamente vediamo inconveniente respiro per correggere, nello stesso modo osserviamo preoccupazione, la comparsa di pensieri, e anche la noia per raddrizzare i livelli di energia sottile colpo, alcuni dei quali sono fisicamente manifesta.

I pensieri del subconscio possono galleggiare, o anche inondazioni up, ma attenzione a non generare (si pensi) ogni pensiero. Ma se si dimentica e produrre alcuni pensieri, semplicemente ri-sperimentare il respiropunta del naso. Gli stati di coscienza che la meditazione produce sono le uniche cose che contano, perché solo ci portano alla meta.

Proprio come la mente ha ingranaggi, così fa il corpo, in particolare i chakra e della kundalini. Dobbiamo prestare attenzione a loro. Con la giusta meditazione ci sarà purificare e raffinare automaticamente tutti i livelli (corpi) del nostro essere e le energie di questi composti. Le nostre facoltà e forze interne risvegliano spontaneamente al momento giusto. molti fenomeni possono verificarsi durante il processo di correzione e purificazione che fa parte della meditazione. Quando i chakra sono purificati e raffinati, possono essere eccitati, risvegliati, o aperti. Analogamente le sottili canali della colonna vertebrale e energie corpo aperte e sottili iniziano a scorrere in esse. Tutto questo è buono quando si verifica spontaneamente, senza sforzo. Qualunque cosa accada in meditazione, la nostra unica preoccupazione dovrebbe essere con la conoscenza del rExhalo.

Entrando il silenzio

Nella pratica della meditazione respiro andiamo respiro sempre più in profondità fino a raggiungere il cuore di tutti, che è in silenzio. Attraverso la respirazione, il meditatore viene a conoscenza nel silenzio della mente, che è al di là della pubblicità e le distrazioni dei movimenti del corpo e della mente. Lo stato di silenzio si verifica nella nostra mente che ci permette di concentrarci sul principio della coscienza testimone silenzioso. Per il vero silenzio non è semplicemente l'assenza di suono, ma un profondo stato di coscienza che prevale in ogni momento, anche durante il "rumore" della nostra vita quotidiana. Il silenzio è anche uno stato di calma mentale in cui ogni movimento cessa e sappiamo coscienza come pura da solo. "Senza suono, senza forma, immateriale, immortale, insapore, inodore, senza inizio, senza fine, eterna, immutabile, al di là della natura, è il sapiente in quanto tale, siamo liberati dalla morte." (Katha Upanishad 1: 3: 15).

vision

La maggior parte delle visioni visto nella meditazione si verificano perché il meditatore è addormentato e sognare. Ci sono visioni autentiche, vere e proprie esperienze psichiche, che possono verificarsi in meditazione, ma Ramana Maharshi dà i fatti reali su tutte le visioni, quando dice. "Vivere visioni Per sapere come la si guarda è necessario guardare in uno specchio, non si assumono che la riflessione essere te stesso. ciò che viene percepito dai nostri sensi e la mente non è la [ultima] verità. Tutte le visioni sono mere creazioni mentali, e se si crede in loro, loro si ferma il progresso. Richiesta che essi stanno vivendo la visioni. Scopri chi la vostra testimonianza. Tenere in pura coscienza, liberi da ogni preoccupazione. non lasciare che lo stato "(il potere della Presenza, vol. 3, pag. 249).

Buddha era molto esplicito circa la respirazione produttore meditazione lo sa. Non c'è bisogno di parole o visioni. Sapremo le profondità del nostro essere. Non c'è davvero nessun altro modo.

"Concentrazione"

Anche se c'è la parola "concentrazione" in questo libro non è usato nel senso di costringere assunzione o della mente. Al contrario, vuole essere consapevoli, che è attento alla misura massima. Il classico manuale sulla meditazione buddista e lo sviluppo della coscienza, Visuddhimagga definisce la concentrazione (stabilità) come un "centro di mente in modo uniforme, ponendo l'oggetto in modo uniforme", che in questo caso è la punta di un il naso e la respirazione. E questo si ottiene da due cose: il rilassamento e la fusione. Così, quando diciamo "concentrazione" si fa riferimento alla consapevolezza rilassata / cura.

Non solo il corpo ma anche la mente deve essere rilassato. Questo rilassamento è la meditazione facilitando le operazioni. Pensate alla mente come una spugna, assolutamente pieno di acqua. Se tenuto in mano, completamente rilassato, tutto andrà bene. Ma se si afferra o schiaccia, la perdita d'acqua. Se "hold" la mente in uno stato di calma e relax, pochissime distrazioni vengono presentati sotto forma di ricordi e pensieri. Ma se si tenta di forzare la mente e teso, e poi una moltitudine di distrazioni sorgere.

pratica naturale

Tu sei importante nella meditazione di essere rilassato, naturale e spontaneo, non vogliono o cercano di fare la meditazione, di andare in una certa direzione o cercare di evitare di andare in una particolare direzione. Se la meditazione è quello di portarci al nostro, coscienza mentale stato eterno innata e spontanea naturale deve anche essere pienamente eterna, naturale, innato e spontaneo. La respirazione meditazione è perfettamente adatto a questa politica, per verificare il movimento del respiro in ogni evoluzione senziente. Nulla è quindi più consapevoli del respiro naturale. E 'la chiave del nostro Sé interiore e la sua rivelazione.

Quel respiro meditazione è una pratica trluglio naturale può essere visto nel fatto che se una persona si siede tranquillamente in una calma, pensieri, ma solo per essere rilassato e consapevole, alla fine diventare consapevole del tuo respiro come oggetto coscienza dominante. Se lui è ancora consapevole del respiro, dopo un po ' "il suo approccio alla coscienza è sulla punta del naso e / o le narici. Questa consapevolezza continuerà per tutto il tempo come si siede in osservazione silenziosa. in questo modo tutti possono "insegnare" se lo stesso respiro di meditazione. e 'naturale e universale.

Una pratica yogica che "si comporta fatti" volontà arbitraria non è vero yoga, yoga davvero porta tutto spontaneamente dal basso, dall'Essere, senza la necessità di minore volontà. Si sta mettendo se stessi e mantenere in una posizione in cui le cose cominciano ad accadere spontaneamente. Così la corretta pratica della meditazione non è mai passivo o inerte mentalmente. In ogni momento si sta verificando la respirazione consapevole e intenzionale, anche se easeful e rilassato. "Colui che vede l'inazione è azione, e l'azione nell'inazione, è davvero" prova (Bhagavad Gita 4,18). La respirazione meditazione è la porta naturale sulla convinzione. Nella meditazione non stiamo facendo la respirazione, non c'è.

Non è mai tentare per un periodo di meditazione che è la stessa di quella precedente. Ogni sessione di meditazione è diverso, anche se si dispone di elementi o di esperienze condivise con altre sessioni. Non essere infelice con se stesso, anche se a volte in meditazione sembra galleggiare sulla superficie invece di andare in profondità. Questo è ciò che è necessario in questo momento. continua; tutto va bene.

No-do

Anche se ci sarà guardando la tradizione indù del respiro la meditazione dopo, ci sono alcune parole di Sri Ramana Maharshi che sono particolarmente rilevanti a questo punto.

  • "La macchina non si raggiunge con il fare nulla, ma ancora in piedi e di essere come noi".
  • "Colui che istruisce un richiedente ardente fare questo o quello non è un vero Maestro. La ricerca è già afflitto dalle sue attività e vogliono la pace e il riposo. In altre parole, vuole la cessazione delle sue attività. .. . Se il 'attività rimane, il consulente non è un insegnante, ma un assassino non può rilasciare al richiedente; .. si può che rafforzare le loro catene "
  • "Questo dovrebbe rinunciare a tutto il pensiero e il rispetto come il Sé è la conclusione di tutte le religioni".
  • "Cosa c'è da guadagnare che o hanno già? Nella meditazione, la concentrazione e la contemplazione, tutto quello che dovete fare è stare fermi e non pensare a niente. Allora saremo nel nostro stato naturale. ... Essere non è stava facendo qualcosa, ma non facendo nulla, e ancora resta da solo ciò che realmente è. "

osservazione di respirazione spontanea non è realmente "fare" a tutti, è solo di essere a conoscenza. Quanto più ci impegniamo in meditazione e la respirazione reale essere più naturale essere sempre più consapevoli della coscienza stessa. Per la nostra natura essenziale è semplice coscienza. Tuttavia, la nostra mente concentrata permette di grande cambiamento e si verifica sforzo di sviluppo.

La verità è che siamo costantemente al lavoro per tenerci legati e ignoranti. Come la Regina Rossa in Attraverso lo specchio, stiamo solo correre amok a stare in un posto e non andare avanti ed evolvere. Se esaminiamo un solo giorno nella nostra vita o la vita degli altri, vedremo che questo è vero, anche se spesso non è a conoscenza di esso a tutti. Siamo costantemente contrastare la spinta interiore per la liberazione e deviandolo al sindacato. Se ci fermiamo, davvero fermarsi, e lasciare che il modello intrinseca della nostra mente, così come quella delle operazioni di Cosmo-start, tutto è corretto e cominciare ad andare nella direzione della crescita reale e l'evoluzione. Attraverso la meditazione e la respirazione consapevolezza del respiro può essere realizzato molto più veloce e più facile di quanto si pensasse.

do While

D'altra parte, il processo di meditazione respirazione, se fatto in un movimento rilassato e naturale del tono respiro fisico, è sempre un atto deliberato. Considerato in questo modo è un pratico, qualcosa di fatto, mentre da un altro punto di vista che non sta facendo nulla. Entrambe sono vere, e questa contraddizione fa parte della necessaria meditazione allenamento mentale, perché alla fine si sarà in grado di funzionare coscientemente nel paradosso realtà (apparente) piuttosto che linea piatta modalità di coscienza che di solito esperienza.

Nella pratica della meditazione respiro noi siamo completamente rilassati e la respirazione naturale e spontaneo. Tuttavia, mentre deliberatamente respirare, nel senso che stiamo facendo con piena consapevolezza e volontà. Quando la respirazione diventa sottile, quasi ideativa (e alla fine diventa totalmente ideativa) -abbiamo hanno notato che la nostra respirazione è totalmente un atto di volontà, che lo stesso respiro è un movimento della nostra volontà, piuttosto che un processo corpo meccanico. Alla fine abbiamo avuto modo di vedere che la respirazione è un movimento di coscienza stessa.

Anche se la respirazione meditazione, noi non controlliamo respirazione o concentrare in un certo modo e tutta la pratica semplicemente respirare naturalmente e prestare attenzione ad esso, che non è affatto una pratica passiva. Anzi, al contrario. Per ottenere la nostra attenzione consapevolmente sulla punta del naso e intenzionalmente diventare pienamente consapevoli del processo di inspirazione ed espirazione.

Attraverso la consapevolezza del respiro a prendere coscienza della propria coscienza: la coscienza della coscienza. Quindi l'unica cosa non si dovrebbe mai fare è quello di osservare e sperimentare il respiro sulla punta del naso. Anche se un sacco di altre cose accadrà, non sarà la vostra, ma la conseguenza naturale della meditazione stessa.

L'illuminazione è la rivelazione di ciò che non è mai stato la natura essenziale di noi stessi. E 'sempre stato lì, come siamo, e non deve essere raggiunto, solo rivelato (o riconosciuti). Per questo motivo, la meditazione corretta è semplicemente cadendo unreality è in realtà un movimento automatico. Questo è il non vincolante Nirvana.

Due punti di vista sulla natura della meditazione, e un terzo

In India c'è un vecchio disaccordo circa la natura e lo scopo della meditazione. Una scuola di pensiero ritiene che il conscio cambiamento end-evolutivo è necessario per il rilascio; conseguentemente, meditazione dovrebbe essere un processo di trasformazione attiva. L'altro punto di vista è che l'unica cosa necessaria per il rilascio è il ritorno alla nostra vera natura, che necessità eterna non può fare nulla, se non di percepire la verità di noi stessi. Ovviamente le procedure di meditazione sarà completamente diversa.

Vi è, tuttavia, un terzo punto di vista sulla questione collegando i punti di vista. E 'vero, come accennato in precedenza in questo capitolo, che "siamo sempre liberi, sempre perfetto, ma abbiamo dimenticato questo fatto e abbiamo vagato senza meta nella sofferenza di innumerevoli incarnazioni." Nessuno è così sciocco da pensare che una persona che soffre di amnesia che non ha bisogno di recuperare la sua memoria non ha cessato di essere ciò che realmente è. Ovviamente, quindi, qualcosa di veramente non dovrebbe essere fatto per cambiare questa condizione. Una finestra sporco non deve essere modificato in natura, ma ha bisogno di essere purificato di ciò che non è nella sua natura ci permette di vedere attraverso di essa. E 'lo stesso con un bicchiere polveroso o tinto. La meditazione è il processo di compensazione nostra coscienza.

Shankara prende la domanda: "Come ci può essere un mezzo per raggiungere la liberazione di Liberazione non è qualcosa che può essere raggiunto, perché è semplicemente la cessazione della schiavitù?" Poi si rispose "Per [bondage] di cessare l'ignoranza., Qualcosa deve essere fatto, con uno sforzo, come la rottura di una catena. Anche se il rilascio non è una cosa, come è la cessazione di ignoranza in presenza di corretta conoscenza è figurato come qualcosa da raggiungere ", conclude." lo scopo dello Yoga è la conoscenza della realtà ".

Vyasa definisce l'uscita in questo modo: "La liberazione è l'assenza di schiavitù". (E 'anche la definizione di Nirvana "non vincolante".) Shankara porta un po' più in là, dicendo: "Non è qualcosa che il rilascio dovrebbe essere a parte l'assenza di schiavitù, ed è per questo che è sempre accettata che la liberazione è eterna. "

Meditazione colpisce i nostri corpi di energia non è la nostra coscienza interiore rivela la nostra coscienza piuttosto che cambiamenti o produce. Lo scopo della meditazione è il rilascio, ea tal fine è il complesso di energia che è il complemento del nostro sé spirituale. A causa di questo, è naturale e giusto che pensieri, impressioni, sensazioni e sentimenti di molti tipi devono essere presentate a meditare, perché la meditazione li evoca, come parte del processo di trasformazione. Tutto quello che dovete fare è rimanere rilassati e mantenere la respirazione.

Il meditatore già nel Sé è il Sé è, e nella meditazione si stanno visualizzando / entità di clock personali nello stesso modo Dio, mentre in evoluzione. purifica la meditazione corretta e l'evoluzione degli organismi, tra cui l'intelligenza (buddhi), e riallinea la nostra coscienza con il suo vero stato, il raggiungimento degli obiettivi di entrambe le scuole di pensiero di meditazione sopra.

cova

Ogni meditazione sperimentare un modo diverso, anche se vi sono punti di somiglianza con l'altro. Inoltre, la meditazione può variare notevolmente. In alcune meditazioni sarà molto da fare, e poi in altre meditazioni sembrare stiamo solo seduti lungo senza che nulla accada.

Quando nulla sembra accadere a tutti, che noi erroneamente pensiamo che stiamo meditando in modo non corretto o semplicemente non funziona. In realtà, la meditazione produce cambiamenti profondi e di vasta portata nel nostro trucco molto complessa, se facciamo o che non percepiscono questi cambiamenti. Alcune meditazioni sono momenti di quiete assimilazione dei cambiamenti precedenti e l'equilibrio per essere pronto per un cambiamento. Se stiamo meditando nel modo descritto in precedenza in questo capitolo, stiamo facendo tutto giusto e tutto ciò che sta accadendo è come dovrebbe essere, ogni respiro sta affinando ulteriormente le nostre facoltà interiori della coscienza.

Molto presto negli esseri scala evolutiva sono nati da uova, quindi non è fuori luogo nel nostro modo di pensare lo sviluppo in questi termini. Tutte le uova si schiudono e si sviluppano attraverso il calore-questo è assolutamente necessario, come lo è per la germinazione dei semi (melanzane). Lo yoga si chiama tapasya, generazione di calore, per questo motivo. La nostra meditazione, allora, è come la schiusa di un uovo. Nulla può sembrare, ma la vita si sta sviluppando a strati invisibili.

L'emergere di un uovo di gallina è un buon esempio. All'interno l'uovo ci sono solo due tipi di gu-bianco e il tuorlo. Entrambi sono liquidi e non hanno altre caratteristiche di colore. La gallina non fa altro che sedersi sul l'uovo e tenere in caldo, ma come i giorni passano la sostanza viscosa all'interno del guscio diventa interni, sangue, ossa, pelle, piume, il cervello, gli organi, le orecchie e gli occhi tutto si farà un pollo, solo per essere incubate dalla gallina fare "niente". Finalmente una vita, essere consapevoli rompe il suo modo fuori dal guscio. Non c'è da meravigliarsi che le uova sono state usate come simboli della risurrezione dalla morte alla vita.

Un altro simbolo è il bozzolo apt. L'opaca bruco nero terreno di tracciamento è racchiuso in un sudario di produzione propria e diventare totalmente sospesi. Tuttavia, nel corso delle settimane una meravigliosa trasformazione avviene internamente, fino a quando una creatura completamente diversa uno giorno emerge: Una farfalla colorata su una bella ed elegante volo nel cielo e da allora tocca raramente o mai il suolo .

Lo stesso vale per il meditatore perseverante e l'eventuale rivelazione della sua vera natura. Attraverso il "calore" della meditazione, puro e semplice, tutto il nostro potenziale spirituale crescerà e si manifestano in noi. La meditazione si evolve il meditatore, la trasformazione di "paste" nel suo stato attuale in una vita al di là delle attuali concezioni. Questa non è teoria astratta.

La pratica della semplicità

La pratica più facile e più sopportabile della meditazione, tanto più profonda è efficace. Questo è un principio universale nel campo di esperienza e sviluppo interno. Come è questo? Nel mondo interiore delle cose di meditazione che spesso sono proprio il contrario di ciò che sono nel mondo esterno. Mentre il mondo esterno una forte forza aggressiva è più efficace nel produrre un cambiamento nel mondo interiore che è, sottile forza quasi minimale o movimento che è più efficace, è anche estremamente potente. Coloro che hanno familiarità con la medicina omeopatica capiranno il concetto che l'elemento più sottile potenzialmente più efficace è. Nella meditazione, il momento clou è generalmente più efficiente. Stando così le cose, i sottili movimenti di respiro sperimentato in meditazione sono i più potenti, producendo gli effetti più profondi.

Un incidente che ha avuto luogo durante una delle crociate illustra questo. In un incontro tra i leader delle forze europee e Saladino, il comandante degli eserciti arabi, uno dei paesi europei hanno cercato di impressionare e intimidire Saladino in modo che uno dei suoi soldati Cleave una sedia di legno pesante a metà con una sola goccia della sua spada. In risposta, Saladino ha ordinato a qualcuno di gettare un foulard di seta come leggero e delicato come una ragnatela in aria. Mentre si scende, semplicemente fuori la scimitarra sotto di esso con il bordo alto. Quando il fazzoletto toccato il bordo, tagliato a metà ed è caduto su entrambi i lati del foglio senza nemmeno un filo di voce mentre continuava ancora.

Non vi è alcun respirazione meditativa "superiore", ma attraverso le tecniche di pratica regolare e ci sono maggiori esperienze e gli effetti prolungati apriranno per il meditatore. Col passare del tempo l'efficacia della pratica e la profondità risultante degli interni sono aumentati notevolmente, trasformando la pratica in qualcosa di inaspettato per il meditatore inizia-per il cambiamento realmente accade nella coscienza di chi medita. Pratica, pratica, pratica è la chiave.

vantaggi pratici della meditazione

Qui ci sono quattro relazioni scientifiche sui benefici pratici della meditazione, le prime tre sono di respirare la meditazione, in particolare:

1. "Il giro del radiatore acqua sa che la meditazione riduce lo stress. Ma con l'aiuto della tecnologia di scansione avanzata del cervello, i ricercatori stanno cominciando a mostrare che la meditazione influenza direttamente la funzione e la struttura del cervello, che cambia modi che sembrano aumentare la capacità di attenzione, concentrazione e migliorare la memoria. un recente studio ha trovato prove che la pratica quotidiana della meditazione parti della corteccia cerebrale del cervello responsabile per il processo decisionale ispessita, attenzione e la memoria. Sara Lazar, ricercatore presso il Massachusetts General Hospital, ha presentato i risultati preliminari dello scorso novembre che hanno dimostrato che la materia grigia di venti uomini e donne che hanno meditato per 40 minuti al giorno era più spessa rispetto alle persone che non lo fanno hanno fatto. ... per di più, la loro ricerca suggerisce che la meditazione può rallentare il diradamento naturale di quella sezione della corteccia che si verifica con l'età. "(Come ottenere più intelligenti, un respiro alla volta, Lisa Takeuchi Cullen. Ora, 16 gennaio 2006, pag. 93.)

2. "In uno studio pubblicato sulla rivista NeuroImage, i ricercatori riferiscono che alcune regioni del cervello dei meditatori a lungo termine erano più grandi che in un gruppo di controllo simile.

"In particolare, i meditatori hanno mostrato significativamente maggiori volumi dell'ippocampo e delle aree all'interno della corteccia orbitofrontale, il talamo e le falderos temporali inferiori tutte le regioni note per la regolazione delle emozioni.

" 'Sappiamo che le persone che costantemente meditano hanno una singolare capacità di coltivare le emozioni positive, mantenere la stabilità emotiva e adottare un comportamento consapevole", ha detto Eileen Luders, autore principale e ricercatore post-dottorato presso il Laboratorio di Neuro immagini UCLA. 'Le differenze osservate in anatomia del cervello ci possono dare un indizio perché meditatori hanno queste capacità eccezionali.

"La ricerca ha confermato gli aspetti benefici della meditazione. Oltre ad avere una migliore messa a fuoco e controllo sulle proprie emozioni, molte persone che meditano regolarmente hanno ridotto i livelli di stress e rafforzare il sistema immunitario. Tuttavia, meno si sa circa il rapporto tra la meditazione e la struttura del cervello.

"I ricercatori hanno scoperto misurazioni cerebrali significative superiore rispetto ai controlli meditatori, tra cui maggiori volumi dell'ippocampo destro e un aumento della materia grigia nella parte in alto a destra della corteccia orbitofrontale, il talamo destro e il lobo temporale inferiore sinistro. No c'erano le regioni in cui i controlli hanno avuto volumi significativamente più grandi o più meditatori materia grigia.

"Perché queste aree del cervello sono strettamente legate alle emozioni, Luders ha detto, 'questa potrebbe essere la base neurale che danno meditatori la capacità eccezionale di regolare le proprie emozioni e consentire ben si adatta a tutte le risposte vita getta la tua strada'". (13 PhysOrg-maggio 2009. Fonte: University of California-Los Angeles)

3. persone che meditano "si sviluppano più grandi rispetto a quelli senza il cervello. I ricercatori di Harvard, Yale e l'Istituto di Tecnologia del Massachusetts hanno trovato la prima prova che la meditazione può alterare la struttura fisica del nostro cervello. Il scansioni cerebrali effettuate rivelano che meditatori esperti vantava spessore maggiorato in alcune parti del cervello che si occupano di attenzione e di elaborazione delle informazioni sensoriali.

"In un campo di materia grigia, l'ispessimento è più pronunciato negli anziani rispetto ai giovani. Questo è interessante perché le sezioni del umana, o motivi di pensare, di solito si assottigliano corteccia cerebrale con l'età.

'' I nostri dati suggeriscono che la pratica della meditazione può promuovere la plasticità corticale in adulti in settori importanti per l'elaborazione cognitiva ed emozionale e benessere aree ", dice Sara Lazar, il leader dello studio e uno psicologo presso la Harvard Medical School.

"I ricercatori hanno confrontato le scansioni del cervello di 20 meditatori esperti con quelli di 15 non meditatori .. Quattro di meditazione o lo yoga insegna prima ... il resto ha lavorato nelle carriere come il diritto, l'assistenza sanitaria, e il giornalismo ... durante la scansione, i meditatori meditato, gli altri appena rilassato e pensato a quello che volevano.

"Alcuni erano stati facendo [meditazione] per un anno, gli altri per decenni. Profondità della meditazione è stata misurata mediante il rallentamento del tasso di respirazione. Il più profondamente coinvolti nella meditazione hanno mostrato i più grandi cambiamenti nella struttura del cervello." Questo suggerisce fortemente, "Lazar conclude," che le differenze nella struttura del cervello sono stati causati da meditazione, piuttosto che le differenze di spessore del cervello sono stati messi in meditazione in primo luogo ".

"Dal momento che questo tipo di meditazione contrasta l'assottigliamento naturale della superficie pensiero del cervello può svolgere un ruolo nel rallentare anche invertire l'invecchiamento? Questo potrebbe essere veramente sorprendente, nel senso più positivo". (31-PhysOrg gennaio 2006. Harvard University. William J. Cromie.)

Un altro rapporto su questo studio e la rivista New Scientist, dal titolo "meditazione il cervello accumula", afferma che "la meditazione in realtà aumenta lo spessore della corteccia nelle aree coinvolte nell'attenzione e elaborazione sensoriale, come la corteccia prefrontale e il 'insula anteriore destra.

" 'Si sta esercitando mentre si medita, e diventa più grande,' egli [Sara Lazar] dice. ... Si tratta di un test, dice Lazar, che gli yogi ', non sono seduti senza far nulla'."

4. "C'è stato uno studio pubblicato nella convenzione della American Society Geriatria nel 1979 che coinvolge quarantasette partecipanti con un'età media di 52,5 anni. Si è constatato che le persone che erano state meditando per più di sette anni sono stati circa fisiologicamente dodici anni più giovane di quelli della stessa età cronologica che non è meditazione. anni "(Gabriel Cousens, MD, Mangiare consapevole, p. 281.)

Dormire in meditazione

È normale che a partire meditatori a volte s sonno durante la meditazione, perché la meditazione è rilassante e la consapevolezza si muove verso l'interno. Sia il corpo e la mente sono utilizzati per entrare nello stato di sonno in quel momento. Dopo un po ' ", tuttavia, naturalmente (e, si spera, di solito) si muovono in uno stato di" sogno ad occhi aperti ", quindi non preoccupatevi. Si possono trovare che, anche se si rimane a dormire resti punta consapevole del naso e la respirazione.

Allo stesso tempo, tenere a mente che dormire in meditazione può essere un segno del tuo corpo che non si ottiene abbastanza sonno. Le persone sono diverse, e alcuni hanno bisogno di più di otto ore di sonno. Si dovrebbe considerare di estendere il periodo di sonno o di prendere una pausa specie pisolino durante il giorno. Dormire in meditazione può anche essere un sintomo di una carenza nutrizionale, l'indicazione di bassa vitalità.

Si prega di non fare le cose come scioccare il vostro corpo con acqua fredda, bere il caffè, e correre un po ', "nella speranza di fare uno sforzo per rimanere svegli nella meditazione. Questo non è il modo. Ascolta il tuo corpo e la cura lui. meditatori truppe non urti la guerra. siamo impegnati per la pace.

Yoga Nidra- "veglia il sonno"

Lo scopo della meditazione è quello di sviluppare una conoscenza profonda interna. Yoga Vashistha (5:78), un trattato di yoga classico, parlando dello stato "quando la coscienza raggiunge lo stato di sonno profondo", conosciuto in Sanscrito come sushupti. Il Hengky saggio nel suo trattato sullo yoga, Hengky Upanishad, parla anche di "quando sushupti è giustamente noto [esperto] mentre cosciente". Ramana Maharshi spesso parla di questo yoga è conosciuto come il sonno-Yoga Nidra Yoga. Anche se descritto come "sonno profondo", che è molto, molto di più, perché non vi è una sempre maggiore consapevolezza in questo stato che non si verifica nel sonno normale, senza sogni.

In profonda meditazione siamo entrati nello stato testimone silenzioso, senza provare sogni, mentre lo stato pienamente consapevole e cosciente del sonno. Quando si avvicina questo era il principiante può effettivamente a dormire. Questo non deve essere preoccupato, perché questo è molto naturale, e dopo un po ' "non accadrà. Di Nascita sono stati usati per dormire quando la mente ha raggiunto un certo punto all'interno. Ora attraverso la meditazione ci di prendere un altro giro in uno stato di profonda consapevolezza interiore. Ramana Maharshi ha detto che nonostante uno yogi il processo di continua meditazione si addormenta mentre si avvicina o Yoga Nidra.

Quindi, quando si dispone di questo "risveglio durante il sonno" stato accadere, sai che sei sulla strada giusta quando si sono immagini e sconsiderato. "Astral Dream" durante i sogni di meditazione solo un'illusione. Non che le visioni non può verificarsi durante la meditazione, ma è facile confondere i sogni di visioni. Pertanto, si dovrebbe valutare solo la meditazione cosciente l'esperienza sushupti, in cui la respirazione è ancora al centro della nostra coscienza. Questo è il vero e proprio super-stato cosciente (samadhi).

distrazioni fisiche

Si parla di distrazioni mentali, ma per quanto riguarda la fisica? Semplice: zero quando il prurito, sbadigliando quando si è stanchi, spostare o allungare quando si dispone di un crampo muscolare, e se si sente a disagio, spostare la vostra posizione. Stiamo meditando, non tortura o forzare il corpo. Queste distrazioni sono normali e non devono essere preoccupati. Se diamo attenzione eccessiva per essere infastidito o arrabbiato con loro, o cercando di forzare la nostra attenzione lontano da loro, ci concentreremo solo su di loro, e non aggravare il loro potere di distrazione. Con il tempo la maggior parte di questi piccoli disturbi che si verificano arresto. Fino ad allora, basta essere calmo e ai graffi e strofinare e spostare un po ' ", mantenendo la consapevolezza dove dovrebbe essere, sulla punta del naso e la respirazione.

Che cosa circa il rumore? accettarli. Essi non vogliono fermarsi, e non cercare di non ascoltare. Dobbiamo tener conto del respiro, ed accettare il rumore come parte della loro situazione attuale. Come o disgusto.

Solo un'attenta meditazione, fiducioso che alcuni prurito, crampi, suoni, pensieri, ricordi o non rovinare la vostra meditazione. "Grande è egli [lo spirito] che è in voi di colui che [il corpo] che è nel mondo" (I Giovanni 4: 4). E 'la loro attenzione alla meditazione è rovinato. Deve stare in guardia contro questo, e il rilassamento e l'indifferenza nei loro confronti è il modo.

Durante il giorno

Meditazione è efficace, ma i suoi effetti dovrebbe essere sostenuta durante il giorno. A tale scopo, per quanto possibile, mantenere la consapevolezza centrata sulla punta del naso e osservare i movimenti della respirazione lì. Dal momento che non c'è momento in cui non si respira, questo non è davvero difficile. Basta essere consapevoli della punta del naso e respirare. Naturalmente, la respirazione e l'attenzione possono non essere come sopportabile e sottile come nella meditazione, ma questo è tutto a posto, e che è un'indicazione di ciò che sta accadendo con (in) noi.

Ogni volta che può non essere pienamente consapevoli del respiro, come quando si parla con qualcuno, o quando un qualche tipo di distrazione di attività fisica è fatto, almeno tenta di mantenere la coscienza punta fissa del naso per essere vi ricorderà di riprendere consapevolezza del respiro, il più presto possibile.

Un buon modo per abituarsi alla costante consapevolezza del respiro è quello di leggere qualcosa mentre allo stesso tempo registra la punta del naso e movimenti respiratori. Invece di verbalizzare nella tua mente, solo guardare o la scansione della pagina (questo è il segreto di "lettura della velocità"). Una volta che si impara a farlo, perché la lettura richiede molta attenzione, sarete abbastanza bene in grado di mantenere la vostra consapevolezza del naso / respiro in altre attività, anche.

prima di dormire

Ogni volta che si sdraia per dormire, essendo consapevoli del respiro e la punta del naso di un modo molto rilassato e gentile fino addormentato. Questo non solo approfondire la loro consapevolezza, ma permette anche di ottenere molto di più beneficio dal sonno, come scoprirete.

Si possono trovare utile a dormire nel cosiddetto Corpse Pose (Savasana): Sdraiatevi sulla schiena con le braccia lungo i fianchi, palmi verso il basso (o attraverso il vostro stomaco se questo è più conveniente), e le gambe dritte, ma rilassato. I piedi non devono essere mantenuti. completamente, con gli occhi chiusi rilassarsi e fare il normale processo di meditazione fino addormentato. Se trovate sei sdraiato sulla schiena non è favorevole a dormire, allora troverete in tutti i luoghi dove si può essere confortevole e rilassante.

Se ti svegli durante il periodo di riposo, continuare a fare la stessa cosa fino a quando si va a dormire. E la mattina, subito dopo essersi alzati per mettere la sua coscienza puntato il naso e la respirazione.

Questa pratica è utile anche quando si è malati, perché può aiutare il processo di guarigione.

Formazione per la vita

La respirazione formazione meditazione è l'ideale per la mente di tutti i giorni.

  • Attraverso l'osservazione della respirazione coltivare la capacità di essere indipendente bersaglio-oggetti, ma profondamente consapevoli di loro e quindi non può partecipare loro, pur consapevoli di loro tempo e quindi in grado di operare in relazione ad essi.
  • La respirazione non può essere mantenuta a tutti; così il meditante diventa competente per rendersi conto che tutti gli oggetti sono semplicemente una serie di carenze in atto e ciò che accade al di fuori di essere, e non farsi prendere in, e anche imparare ad essere in pace con questa esperienza e la conoscenza.
  • La respirazione non è davvero una cosa a tutti, ma solo un processo la cui natura nasce la vita e il fallimento, in modo che il meditante si rende conto che la vita stessa è esattamente la stessa, che alla fine non è mai alcun " cosa "a tutti, non è un'entità in sé e quindi non può, per sua natura aggrapparsi. Allo stesso tempo, il mediatore si rende conto che molti oggetti che rotolano attraverso il flusso della nostra vita sono anche "no" a tutto, in sostanza, e quindi non possono causare alcun dolore, nostro dolore e sottolineano le nostre risposte sono semplicemente ignoranti per loro e per la vita stessa.

La meditazione è il modo più efficace per vivere nella nostra scuola disposizione.

giornalierazione Medit

". Essere risiede nel loto del cuore sapendo questo, dedicati al Sé, il saggio viene ogni giorno che sacra Sanctuary" (Chandogya Upanishad 8: 3: 3). Il cuore è l'organo che pompa il sangue, ma l'essenza del nostro essere: lo spirito-coscienza. Ramana Maharshi ha fatto questa osservazione: "Il vero cuore è la coscienza nella sua purezza originale Essere è anche la consapevolezza che quanto precede risulta che il Sé è il cuore .." (Il potere della presenza, vol 3, p .. 179). Questo dovrebbe essere considerato quando il "cuore" è ancora menzionato nelle citazioni delle Scritture.

Il segreto del successo in qualsiasi cosa è la regolarità nello sforzo. "Un diamante è un pezzo di carbone che non ha mai mollato." L'acqua, se nota la sostanza morbida, può condurre attraverso la pietra duro da un flusso costante. Nella vecchia storia della tartaruga e la lepre, la tartaruga ha vinto la gara perché continuava a farlo costantemente, mentre la lepre correva a scatti. E 'andato molto più veloce della tartaruga, ma l'irregolarità della sua carriera gli ha fatto perdere la gara.

La meditazione continua ad avanzare il suo effetto se praticato regolarmente, producendo una crescita costante attraverso la pratica costante. Quanto più si cammina più di viaggio; Più meditiamo l'approccio più vicino e più veloce l'obiettivo.

La meditazione dovrebbe essere fatto ogni giorno, e, se possibile, dovrebbe essere fatto due volte al giorno, mattina e sera, o prima e dopo il lavoro, a seconda di quale è più conveniente. Se il vostro programma permette un lungo periodo di meditazione almeno tre ore, ed è preferito, che è buono, troppo.

Quando il periodo di meditazione è più, fare tutto il possibile per mantenere la consapevolezza della punta del naso respirazione in tutte le sue attività. Per coloro che con diligenza e continuamente se stessi applicata, la realizzazione è inevitabile.

Quando ti trovi con un po 'di tempo, anche per pochi minuti durante il giorno, sedersi e meditare. Ogni piccolo senza dubbio di aiuto.

la lunghezza della meditazione

Quanto tempo mentre a meditare? non dovrebbe spingere o forzare se stesso. Iniziare con un tempo modesta di quindici o venti minuti gradualmente fino un'ora o un'ora e mezza, forse una volta alla settimana meditazione più se pratico. Ma non forzare o bruciare fuori. Si tratta di un trucco comune della mente aver meditato a lungo e poi salta un paio di giorni o settimane e poi di nuovo andare in mare. E 'meglio fare la minima quantità di tempo ogni giorno a colpo sicuro. Ricordate la tartaruga e la lepre.

Inoltre, nel corso del tempo il processo di meditazione per essere più efficiente, efficace e la meditazione può produrre l'effetto di diverse meditazioni fatte in precedenza.

In periodi di stress

Buddha ha detto che la meditazione respiro "porta ad una ricchezza enorme e grande." Un vantaggio è il suo effetto calmante sui momenti di stress mentale. Quante volte siamo semplicemente in grado di mettere a tacere la nostra mente che insiste per andare più e più volte i nostri problemi attuali e gridando loro panico, frustrazione, rabbia o paura? Anche se ci concentreremo la nostra attenzione sul respiro sulla punta del naso, al momento, anche se non siamo seduti per la meditazione o chiudere gli occhi, troveremo che la nostra mente inizierà a calmare. Anche se circondato da persone e nel mezzo delle attività, se continuiamo la nostra attenzione sulla punta del naso e respirare allo stesso tempo, guardare a ciò che sta succedendo e ascoltare quelli intorno a noi, vi aiuteremo incredibilmente. Lo stesso dovrebbe essere fatto ogni volta che vi imbattete in qualsiasi disturbo mentale o emotivo indesiderabile.

La consapevolezza del respiro, se mantenuta per tutto il nostro lavoro quotidiano o di routine, abbiamo ancorato nel porto di pace, non importa quanto in alto le onde possono essere fastidioso. Non agirà su di noi come un sonnifero o droga, smorzando la consapevolezza della difficoltà. Al contrario, ci rende più consapevoli in modo positivo e ci aiutano a vedere come risolvere il problema con calma.

Si prega di non dimenticare che in periodi di stress o dolore. Ho incontrato un uomo che spesso di droga, dice ha rifiutato: ".. Sono troppo male al momento di prendere la medicina che prendo quando mi sento meglio" Questo mi ha sorpreso, ma io tendo a fare la stessa cosa per quanto riguarda la meditazione. E 'l'unico modo per una vera pace, ma quando le nostre vite sono spazzati via dalle tempeste di dolore, disastro, la paura, la rabbia, e simili, diciamo la stessa cosa: "Sono molto turbato [o agitato o nervoso o infelice o in difficoltà , o arrabbiato, o confuso, ecc] per meditare. lo farò più tardi. »Ma l'uomo saggio che realmente conoscono le vie della mente ci dicono che la meditazione respiro ha la capacità di tagliare subito tutti i pensieri e gli stati disturbati interno. Così, quando tutto negativo o distratti nella nostra mente e nella vita, la meditazione è la chiave per la pace e la chiarezza delle condizioni di pensiero si verifica.

La consapevolezza di fuori della meditazione

La meditazione respirazione è la formazione ideale della mente alla vita quotidiana, la scuola più efficace per tutta la vita a nostra disposizione. La meditazione non è un fine in sé, ma un mezzo per porre fine alla vita quotidiana al di fuori della coscienza illuminata prodotto da meditazione. Siamo entrati meditazione in modo da poter lasciare la meditazione più consapevoli e meglio attrezzati per vivere la nostra vita. Il cambiamento non sarà immediato, ma dopo un periodo di tempo ragionevole dovrebbe vedere un preciso effetto sul modo in cui viviamo. Se il meditatore non ritiene che il suo stato d'animo durante le attività quotidiane è stata colpita dalla sua meditazione, allora la meditazione non ha alcun valore. Ciò è particolarmente importante per noi occidentali dal meditazione è continuamente promosso come un "high naturale" o un produttore di esperienze catastrofiche. Tali esperienze possono sembrare buono sulla carta o in un bragfest la metafisica, ma quando si vede che è privo di valore per tutti i sogni di livello-effimero senza sostanza.

Successo in meditazione meditazione manifesta stati d'animo fuori e profondità di penetrazione diventare abituale. La prova della sua vitalità è continuo stato d'animo di chi medita e la sua percezione della realtà e la realtà. Lo stato di lucidità mentale prodotto da meditazione dovrebbe continuare meditazione al di fuori, che ci permette di vedere a fondo nelle cose. Attraverso la meditazione coltiviamo la capacità di essere obiettiva, indipendente da oggetti, ma profondamente consapevoli di loro e quindi in grado di funzionare in modo intelligente ed efficace in relazione ad essi. Allo stesso tempo, conferma meditazione sulla vita interiore, ci rende sempre più consapevoli dentro e fuori. Questo è perché la realtà ha due aspetti: la costruzione di consapevolezza dello spirito e del movimento, l'attività dinamica di energia evolutiva. La realtà comprende sia, ed essere senza la conoscenza di uno dei due è completo.

cambiamenti interni derivanti dalla meditazione appare come una prospettiva più compassionevole, un auto-conoscenza più profonda, la consapevolezza della immutabilità nel mezzo del cambiamento, il gusto per la conversazione e la lettura spirituale, e l'esperienza di pace interiore. Un uomo che era stato praticato la meditazione per un po ', "un altro meditatore," non riesco a capire cosa sta succedendo a me. Ieri sera per la prima volta mi ha aiutato a mia moglie nella mia vita coniugale lavare i piatti. "

Nella meditazione stiamo mettendo in tutta la sfera, anche sublimi-diversa dalla coscienza e l'esperienza dello Stato membro da cui i fenomeni tanto. La meditazione è fatto per lo sviluppo della coscienza-pura e semplice verità, che è la nostra vita attiva significava così tanto da vedere e da vivere. E 'tutta una questione di coscienza, la coscienza che permea tutta la nostra vita, non solo una "sensazione meravigliosa" in meditazione. E 'stato critico della coscienza e la mente al di fuori della meditazione che conta. Pertanto, il processo deve continuare la meditazione la meditazione esterno. consapevolezza del respiro è il modo più semplice attraverso le sue due componenti: 1) la conoscenza della punta del naso e 2) la consapevolezza del respiro. La realtà si compone di due aspetti: la costruzione di consapevolezza dello spirito e del movimento, l'attività dinamica di energia evolutiva. Attraverso la nostra attenzione di coscienza sulla punta del naso durante la meditazione e l'attività quotidiana, ancoriamo la nostra coscienza nel suo aspetto immobile e immutabile; e attraverso la continua consapevolezza (tutti) respirazione Allo stesso tempo, la nostra conoscenza deriva sotto l'aspetto in continuo movimento e cambiamento. In questo modo, le nostre menti sono stati autorizzati a rimanere costante e attiva l'attività calma. E così incredibilmente semplice e facile.

Inoltre, la consapevolezza del respiro durante le nostre attività quotidiane elimina dimenticanza inutili e viaggio mentale. Mantenendo la consapevolezza sulla punta del naso e respirare per tutto il tempo (se la respirazione è lenta o veloce, pari o dispari), cosa si può fare, sarà perennemente in crescita pura coscienza stessa. Quando si parla di persone si può ancora essere consapevoli della punta del naso, pur consapevole del respiro in movimento lì.

scopi pratic

Mentre l'attenzione concreta della nostra attenzione nella meditazione è la consapevolezza del respiro, dobbiamo anche essere consapevoli degli effetti pratici che produce. Per lo scopo della meditazione è la consapevolezza perfetta dello spirito nello Spirito, e le nostre esperienze di meditazione sono passi sulle scale che ci portano avanti / fino alla meta suprema. Sperimentiamo livelli più sottili e più alti livelli di consapevolezza del respiro fino a raggiungere il più alto. Noi non siamo ossessionati con i fenomeni della meditazione, ma siamo consapevoli di loro. Non abbiamo bisogno di analizzare, basta guardare in modo calmo e rilassato, la comprensione che vanno e vengono e non devono essere mantenute, ma percepito come una segnaletica stradale che indica la nostra posizione e dove andiamo. In realtà, siamo indifferenti a loro come fenomeni, ma l'intento di come messaggi dallo spirito e testimoniare il potere di trasformazione dello yoga.

coltivare la consapevolezza

La causa principale della nostra ignoranza e delle sue miserie guardiano è l'oblio della nostra vera auto-natura, tra cui Dio, il Sé del nostro sé. La nostra intenzione è quella di concentrare la nostra attenzione Meditate in modo permanente nella coscienza di ciò che realmente siamo, nello spirito la cui natura è di per sé pura coscienza. Concentriamo la nostra attenzione sul respiro come viene direttamente dall'Essere, e si diresse verso la consapevolezza che è il Sé.

. Sankara definita come la giusta meditazione "meditazione stabilito nella percezione della natura del solo Spirito, sì pura coscienza" Yoga Sutra 3:55 ci dice ". Il rilascio è raggiunto quando la mente è lo stesso che lo spirito di purezza" Cioè, quando attraverso la meditazione siamo costantemente pieni di nulla, ma la percezione della coscienza pura, la liberazione è raggiunto. "Questa è la liberazione dello spirito in cui lo spirito è solo nella sua vera natura di pura luce. Così è." Questa è la conclusione di Vyasa. Sono solo pura coscienza prevale.

Non ci siamo mai andati nient'altro che la coscienza, ma abbiamo ampliato verso l'esterno come i molti livelli del nostro stato sociale attuale, hanno perso il controllo di quasi tutto, ed essere assorbite nella coscienza del nostro essere esterno causato ad assumere una esistenza virtualmente indipendente, ci trascina. Al contrario, ci tiene concentrati su se stessi pura coscienza, la coscienza testimonianza che è il nostro vero Sé, che inizia il processo di conversione di nuovo tutti i livelli di coscienza.

preghiera

Nella maggior parte delle tradizioni usuali da qualche breve preghiera da effettuare prima e dopo la meditazione. Prima di meditazione eseguita una semplice preghiera per chiedere la benedizione e la guida divina; poi alla fine un altro breve preghiera ringrazia, offrendo la meditazione a Dio e chiedere la benedizione di Dio per il resto della giornata. Non c'è modo imposta solo parole dal cuore. Ciò non è essenziale per la pratica del respiro meditazione, ma coloro che sono così inclinato può trovare vantaggiosa.

passeggiata di sensibilizzazione

Anche se il termine "meditazione camminata" è così comune, in realtà è più appropriato chiamarla "camminare mindfulness", in quanto si ritiene di essere un esercizio di rimanere calma consapevolezza e profondo che si verifica con la meditazione di respirazione, ed è semplice e diretta. Ecco come:

Stringere le mani insieme nel modo in cui si sente naturale e comodo per voi. È possibile mantenere entrambi di fronte a voi e dietro di voi, se lo si desidera.

Ora solo a piedi naturalmente.

Mentre si cammina, essere consapevoli del respiro e la punta del naso esattamente come la meditazione. In altre parole, mantenere la "meditazione" mentre si cammina.

Questo è tutto quello che c'è, o dovrebbe essere, ad esso.

E 'importante avere le mani insieme, come descritto, per lasciare che le braccia pendono può diventare una distrazione, e passare avanti e indietro altera la coscienza e produce "bodyfulness."

Si può guardare intorno mentre si cammina, o sul pavimento di fronte a voi, o dei piedi, guardandoli mentre si muovono. Guardando il pavimento o piedi di grande aiuto a rimanere concentrati all'interno.

Il prossimo capitolo del Respiro della Vita: La meditazione Word



Lascia un commento