Bruchi con gli occhi - benweb 3.2




Sean Carroll, scrivendo sul New York Times, ha pubblicato un articolo molto interessante ieri in un ecosistema in Costa Rica che ha sviluppato migliaia di specie di Caterpillar: oltre questa piccola area (77 miglia quadrate di foresta pluviale della Costa Rica ) in tutto il Nord America. Tra le specie descritte in questo progetto di ricerca nel corso di tre decenni centinaia di bruchi (e ninfe) che sembrano avere messo a punto un deterrente contro la predazione: ocelli.

Questa strategia non è nuova per la scienza: nel 1860, Henry Walter Bates ha sviluppato un'ipotesi di mimetismo tra gli animali in modo da prelibatezze come bruchi e farfalle sperimentano pressione selettiva per assomigliare ad altre specie che sono spiacevoli o velenosi. In altre parole, mimica Batesian descrive quello che sembra essere un giro gratis: quando una specie si è evoluta per assomigliare ad un piacevole sapore sgradevole, gode della protezione di, per esempio, gli uccelli che hanno precedenti esperienze con il parassita. L'unico costo è il costo di evoluzione a cambiare la sua abbastanza per assomigliare forma dannosa aspetto.



Un altro tipo popolare di mimetizzazione è stato descritto da Fritz Müller nel 1878. In mimetismo Muller due specie velenose assomigliano e ottengono beneficio di sopravvivenza di maggiore effetto di pubblicità. specie predatrici beneficiare anche perché non c'è bisogno di perdere tempo cercando di mangiare quelle specie brutte che assomigliano l'un l'altro.

ocelli sono un diverso meccanismo di difesa tra gli adulti di alcune specie di farfalle e falene, ea quanto pare sono più sensibili ai cambiamenti rapidi. La maggior parte hanno ocelli sulle ali, lontano da addome vulnerabili, e sembrano concentrare gli sforzi in questi settori predazione. L'idea, che sembra essere confermata dall'esperienza, è che le specie preda possono permettersi di avere le ali tarpate, se questo significa che possono volare via relativamente intatte. Così ocelli funzionano come distrattori.

Ma questi bruchi in Costa Rica (centinaia e centinaia di specie, ricordo), i bulbi oculari hanno una difesa diretta. I bruchi sono innocui, e potenzialmente gustoso ,, sembrano serpenti più pericolosi e potenzialmente mortali. In effetti, alcune specie addirittura tremare! Come Carroll scrive,

[L] si è comportato diversamente da molti bruchi quando maneggiato che tutto il gioco era quello di spaventare le numerose specie di uccelli insettivori che si nutrono di secco, nuvole e zona di conservazione della foresta tropicale. Alcuni modelli occhio è diventato visibile solo quando i bruchi sono stati molestati e parte del suo corpo ampliato, ed alcuni grandi esemplari si contorcevano e scosse come serpenti.

Dr. Janzen e colleghi hanno stimato che una tipica foraggiamento uccello potrebbe trovare decine a centinaia di insetti falso occhio ogni giorno. E 'improbabile che un uccello soddisfare una vasta gamma di modelli di esempio può imparare a discernere ciò che specifica sicuro e che non erano, soprattutto quando un fallimento significherebbe la fine. Sarebbe meglio lasciato solo oggetti sospetti e muoversi rapidamente.

Ecco uno screenshot del bruchi Costa Rica collage di foto che accompagna l'articolo; c'è tutta una proiezione di diapositive si dovrebbe davvero visitare in sé. Queste creature sono strano e bello:

Caterpillar

"occhi" dal New York Times

Uno su questo studio era relativamente nuovo, almeno per me: il mimetismo può operare in quello che sembra essere un livello di logica cablata. Questi bruchi non sono come la gestione dei parassiti, o sono dannosi (finora questo articolo, non ho rivisto l'inchiesta iniziale). Gli ocelli forniscono al massimo un tipo generale di somiglianza, niente come la specificità descritto da Bates e Müller. Come dice Carroll, "La varietà di modelli suggerisce che gli insetti [sic] non devono corrispondere esattamente l'aspetto di qualsiasi predatore per il trucco al lavoro":

[W] uando è un incontro mortale con un'altra specie, non può essere una seconda possibilità, alcuna possibilità per l'apprendimento. Pertanto, la selezione naturale favorirebbe il riconoscimento immediato, sia cablato che wireless di rispondere rapidamente a un incontro ravvicinato con un potenziale pericolo. creature innocue che si sono sviluppate certa somiglianza generale alla varietà di caratteristiche della creatura da evitare (occhi, modelli) sarebbero quindi guadagnare un po 'di protezione.

Se si fa clic per la presentazione che ho linkato sopra, tuttavia, si vedrà alcune specie che sicuramente abbinare il mio preconcetto di un predatore, in particolare la slitta Beastie da 1 a 20 (non mostrato nella foto sopra) . La mia risposta a questo mimetismo dimostra il successo della strategia, almeno per un predatore generalizzata come me, in assenza di esperienza con questa particolare specie che assomiglia a un serpente! Non meglio pasticciare con essa! (Risposta-wired in un primate serpente? Forse ...)



Lascia un commento